Ferrari, Massa in India ricordando Simoncelli e Wheldon

massa

Una nuova bandierina sta per aggiungersi alla mappa dei Paesi che hanno ospitato almeno una gara di Formula 1. Il Gran Premio d'India di questo fine settimana segna infatti l'ingresso nel Circus del Paese dei Maharaja. La gara andrà in scena a Noida, un sobborgo di Nuova Delhi.

Appena arrivato nella capitale, Felipe Massa ha potuto apprezzare la passione che la Ferrari suscita anche in questa nazione. Il pilota brasiliano è stato l’ospite d'onore, insieme ad una fiammante 458 Italia, di un pranzo organizzato all’hotel Leela Palace, cui hanno preso parte numerosi clienti del "cavallino rampante" e altri personaggi, fra cui l’Ambasciatore d’Italia in India Giacomo Sanfelice di Monteforte.

Calorosa l’accoglienza che gli è stata riservata, soprattutto dai giovanissimi. Il paulista è contento dell'abbraccio, che vuole ricambiare con una buona performance in pista, in uno scenario nuovo che è ansioso di scoprire, ma ci altre priorità nella sua testa: "In questo momento i miei pensieri sono tutti per le famiglie e gli amici di Dan Wheldon e Marco Simoncelli. Sembra davvero che quando si verificano delle disgrazie accadono tutte insieme".

"A causa della differenza di fuso orario fra la Malesia e il Brasile -aggiunge Massa- ho appreso la notizia dell’incidente di Sepang quando mi sono svegliato domenica mattina nella mia casa di San Paolo. E’ stato un vero choc: Simoncelli era un bravissimo ragazzo ed era uno dei personaggi delle corse motociclistiche, oltre che un grande talento. La tragedia è arrivata a poca distanza dalla morte di Dan Wheldon, che era un mio amico, e ha reso queste giornate particolarmente difficili".

Via | Ferrari.com

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: