Rally Liepaja, per Gryazin vittoria e titolo

Vittoria in R-GT per Simone Tempestini, Vita kappaò

Il Campionato Europeo Rally si chiude con il Rally Liepaja e laurea il nuovo campione Junior Under 28. Si tratta del russo con licenza lettone Nikolay Gryazin che con la Skoda Fabia R5 e con Fedorov alle note ottiene la vittoria assoluta e sconfigge i diretti avversari per il titolo. Secondo posto finale per Chris Ingram anche lui su Skoda Fabia R5, mentre il tedesco Fabian Kreim ancora in corsa per l'ultimo alloro europeo ancora in palio termina solamente quarto la difficile corsa baltica, preceduto anche dallo svedese Fredrik Ahlin. Anche Ahlin e Kreim usavano Skoda Fabia R5 in una gara tutta a favore del costruttore ceco che piazza ben otto vetture nelle prime otto posizioni. Assente il neo-Campione Assoluto Alexey Lukyanuk sono saliti alla ribalta i "comprimari" e Gryazin ha recitato un ruolo da protagonista sulle strade di "casa" grazie ad un ottimo set-up ed a pneumatici Pirelli all'altezza. Quinto posto per il polacco Lukasz Habaj davanti al ceco Filip Mares ed all'inglese Yates. Bella vittoria in classe ERC 3 per Martins Sesks; il campione di categoria giunge decimo assoluto davanti a diverse R5 tra cui la Skoda Fabia dell'ungherese Tibor Erdi jr. Delusione per Mattia Vita e Pietro Ometto, unico equipaggio italiano in gara. Dopo un incidente nello Shakedown con danni ingenti all'anteriore della Peugeot 208 riparati a tempo di record dal competente staff della TRT Junior Rally Team, il figlio d'arte toscano è stato eliminato da noie tecniche nell'ottava speciale. Ritiro anche per Oliver Solberg con la Peugeot 208 sempre per noie tecniche, mentre Brynildsen con la Ford Fiesta R5 viene eliminato da una uscita di strada. Simone Tempestini, in gara con una Abarth 124 con Sergiu Itu alle note, termina la corsa ventunesimo; all'italo-romeno va riconosciuto il fatto di essere all'esordio sull'infido terreno di gara lettone e comunque intasca la vittoria in R-GT.

N.M.B.

  • shares
  • Mail