Schumacher nega l'estensione del contratto con la Mercedes

schumacher

Michael Schumacher nega di aver prolungato il suo contratto con la Mercedes fino al 2013. La notizia era stata diffusa negli scorsi giorni dal settimanale Sport Bild, che aveva riferito la cosa con una certa sicurezza. Ricordiamo che il rapporto attuale dell'asso di Kerpen con il team della "stella" scade alla fine della prossima stagione, essendo il frutto di un accordo triennale entrato in vigore nel 2010.

Sulla base delle notizie diffuse in Germania, sembrava che il sette volte campione del mondo sarebbe rimasto più a lungo nella squadra di casa, per guidare la "Freccia d'Argento" anche nel 2013, come Nico Rosberg. Invece Schumacher nega la cosa, almeno per il momento: "Ho bisogno di un po' di tempo per riflettere. Voglio vedere qualcosa di più sul piano personale e sulle nostre prospettive, per fare la scelta più idonea. Devo valutare bene le carte".

"Alcuni giornalisti -prosegue il Kaiser- hanno riferito di un'estensione dell'intesa con la Mercedes. La realtà non è questa, perché ho già detto in più occasioni che non è il momento giusto per parlarne. Devo ragionare sul mio futuro. Questo lo scopriremo prossimamente. La cosa importante è chiedersi se, insieme, siamo sulla strada giusta".

Schumacher non ha nessuna intenzione di abbandonare, ma deve fare le sue considerazioni. Alla Mercedes le porte restano aperte, come ha detto il direttore sportivo Ross Brawn: "Non c'è ragione perché Michael non debba continuare con noi la sua nuova avventura in Formula 1. Lui è molto prezioso per il team". Anche Norbert Haug confida nel potenziale dell'ex ferrarista: "Quanti davano per imminente il suo ritiro si sono dovuti ricredere".

Via | Thef1times.com

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: