F1: Villadelprat: "La Ferrari sbaglia a tenere Massa"

Villadelprat

Nuove opinioni spuntano nel Circus, per spingere la Ferrari a riconsiderare la sua formazione piloti nel 2012. Il team di Maranello ha fatto sapere prima del Gran Premio di Abu Dhabi di Formula 1 che, contrariamente a quanto le recenti speculazioni hanno lasciato intendere, il contratto di Felipe Massa per la prossima stagione sarà onorato.

Piero Ferrari, figlio del fondatore della casa del "cavallino rampante", si è così espresso sulle pagine della Gazzetta dello Sport: "Massa? Il problema è nel fatto che la 150° Italia non è al top. Con una monoposto riuscita come quella del 2008 tornerebbe a vincere. Felipe ha dato molto alla Ferrari e noi dovremmo continuare con lui".

Questa posizione non trova l'avallo dell'ingegnere Joan Villadelprat che, nella rubrica personale sul quotidiano El Pais, manifesta il suo disaccordo con la scelta fatta dalla squadra dove ha militato in passato: "Alonso è il pilota di punta della Ferrari perché l'ha meritato. Guardando le ultime gare, dove lo spagnolo ha tirato fuori gli artigli sotto pressione Massa si è sgonfiato da solo. A questo punto non è nemmeno il secondo pilota, perché non si avvicina a questo ruolo".

"A mio parere -prosegue il tecnico iberico- la Ferrari sbaglia strategicamente a tenerlo come compagno di squadra di Fernando, in quanto se da un lato è comodo per lui non avere una minaccia interna, dall'altro qualsiasi driver ha bisogno di avere accanto qualcuno che lo spinga. Questo è ciò che si vede tra Button e Hamilton, ed è anche vero che nelle lotte dello scorso anno Sebastian Vettel è uscito molto più forte perché Mark Webber ha richiesto tanto da lui". Quindi, secondo Villadelprat, Massa è troppo lento per essere ancora degno della scuderia di Maranello.

Via | F1sa.com

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: