F1, Whitmarsh: "Hamilton distrusse Alonso, ma ha sottovalutato Button"

Martin Whitmarsh McLaren

Martin Whitmarsh parla della stagione tormentata di Lewis Hamilton, fresco vincitore del Gran Premio di Abi Dhabi di Formula 1. Secondo il boss della McLaren non tutto è andato per il verso giusto all'asso di Stevenage, costretto a fare i conti con una realtà diversa da quella attesa: "Lui 'distrusse' Alonso quando fece il suo ingresso da rookie nel 2007, ma ha sottovalutato il compagno di squadra Jenson Button".

"Lewis -aggiunge Whitmarsh- pretende tanto da se stesso e il mondo si aspetta tanto da lui, ma ci sono state delle interferenze infelici sul suo stato d'animo". Questo ha inciso sulle sue prestazioni, in un quadro dove il confronto con l'altro interprete del team di Woking si è rivelato poco entusiasmante per l'asso di Stevenage, che tutti davano per dominante nel confronto interno.

Il manager britannico, attualmente al vertice della Fota, parla così di Button: "Jenson è una persona che viene facilmente sottovalutata. Questo potrebbe preoccupare prima di conoscerlo, ma ora ho un'idea molto precisa nei suoi confronti, che mi infonde grande serenità". Secondo lui Hamilton non ha forse compreso inizialmente il potenziale del collega, abituato com'era a distruggere ogni compagno nella carriera agonistica: "Tenete presente che, in qualche modo, aveva fatto valere la sua legge anche su Fernando Alonso quando lo spagnolo era un due volte campione del mondo e lui un semplice debuttante".

Via | F1sa.com

  • shares
  • Mail
47 commenti Aggiorna
Ordina: