Ultim'ora: Al Attiyah ipoteca la Dakar 2019

Problemi per Loeb sul finire della nona tappa

Rush finale della Dakar 2019 e, con la nona tappa ancora in pieno svolgimento, già c'è aria di verdetti per la classifica Auto dell'evento peruviano. Nasser Al-Attiyah sta ormai volando verso la vittoria finale dopo una incredibile sequenza di problemi che ha colpito i suoi avversari. A cominciare da Stephane Peterhansel costretto a fermarsi con la sua Mini JCW Dakar a causa di problemi alla schiena occorsi al navigatore David Castera dopo un salto troppo brusco. Poi anche Sebastien Loeb con la Peugeot 3008 Dakar, dopo una tappa corsa a ritmo serrato, ha perso oltre un'ora per noie meccaniche ad un centinaio di chilometri dal traguardo. L'alsaziano comunque mantiene il terzo posto assoluto ma la Mini di Nani Roma ed Alex Haro Bravo è ormai troppo lontana per sperare nel secondo posto. Problemi pesanti anche per Cyril Despres vittima di un incidente che gli preclude la possibilità di conquistare il quarto posto in classifica generale, che ora è occupato dal veloce polacco Jakub Przygonski sempre su Mini JCW Dakar. Dei problemi di Peterhansel si avvantaggia anche Martin Prokop che sale al sesto posto assoluto con il Ford Raptor della MP Sports. Yazeed Al-Rajhi sale ora settimo davanti a Carlos Sainz che nonostante una partenza in ritardo riconquista un'altra posizione. Lo stesso dicasi per Giniel De Villiers che ora è nono con il secondo Toyota Hilux Gazoo Racing ancora in gara. Confermato, purtroppo, il ritiro di Bernhard Ten Brinke con il terzo Hilux ufficiale. Nella Top Ten ora accede Ronan Chabot con una vettura del team Overdrive Toyota. Proprio mentre l'articolo va in stampa giunge la notizia che Nikolaev/Iakovlev/Rybakov sono tornati in testa alla graduatoria Camion davanti a Sotnikov/Nikitin/Mustafin. Gerard De Rooy nonostante tutti gli sforzi sembra ormai rassegnato alla terza piazza tra i "Bestioni".

Seguiranno aggiornamenti a classifiche complete nella giornata di domani.

N.M.B.

  • shares
  • Mail