I piloti dello Spino tornano in azione a Todi

Icaro Attilio Camaiti è quarto in Gruppo E1

A Pieve Santo Stefano la febbre dei motori arde sempre potente. Nel ridente borgo dell'alta Valtiberina fervono i preparativi per il passaggio in località Cerbaiolo del Rally Valtiberina del prossimo weekend, penultima prova del Raceday Terra. E parallelamente alcuni dei più rappresentativi piloti pievani hanno iniziato la stagione agonistica, scegliendo lo Slalom di Todi 2019 come prova inaugurale. Due i pievani che si sono visti in azione a Pontecuti: il giovane e veloce Michele Gregori con la Formula Gloria E2 SS ed il veterano Icaro Attilio Camaiti, da sempre colonna della Pro Spino Team e membro fondatore della Scuderia Toro Racing, che per la corsa umbra ha scelto la Renault 5 GT Turbo E1 appartenuta a Mattia Fasciano e Nicola "Gasse" Veri. La Formula Gloria di Michele Gregori tornava in scena dopo una lunga "degenza" conseguente alla rottura del motore patita in quel di Gubbio. La monoposto bianco-blu dimostrava di avere recuperato il ritmo migliore e Gregori si esaltava con ben tre percorsi "netti", conseguendo il migliore riscontro nella salita conclusiva. Belli, Scarafone e Filippetti si rivelavano concorrenti troppo "duri da rodere", ma Gregori riusciva a limitare i danni chiudendo quinto assoluto a ridosso dell'amico Alessandro Caprioli, in campo su una Formula Gloria carenata. Quanto allo "spinotto" Icaro Attilio Camaiti, il suo obiettivo era limitare i danni con un mezzo che a San Giustino e Scheggia aveva lamentato diversi problemi tecnici. Grazie all'assistenza di Lazzeroni senior, la R5 nero-gialla funzionava alla perfezione ed Icaro siglava un buon secondo posto in E1 2000, alle spalle dell'irraggiungibile Alessio Alcidi. Per Camaiti anche la soddisfazione del trentunesimo posto assoluto. Sia Gregori che Camaiti scenderanno poi in campo nelle restanti quattro prove del CRUS, tra cui la vicina San Giustino-Bocca Trabaria del 16 Giugno. Ai due si dovrebbero affiancare altri protagonisti fra i quali Mauro Polcri e Daniele Giannini con le Formula Gloria e Silvano Giachi e Francesco Ricciarelli con le Autobianchi A112. Intanto, la comunità del Motorsport pievano si prepara per il prossimo weekend con gli spettacolari passaggi a Cerbaiolo del Rally Valtiberina; poi comincerà il conto alla rovescia per la Salita dello Spino, valida per il CIVSA ed in programma il prossimo 9 Giugno...Un evento che renderà Pieve Santo Stefano "capitale dei motori" per l'intero weekend...

N.M.B.

  • shares
  • Mail