Mocetti torna all'antico amore a Pontecuti

A partire da Sarnano tornerà in campo con la fedele Renault Clio Rs

Il primo amore non si scorda mai. Deve averlo pensato anche Michele Mocetti che lo scorso weekend, allo Slalom di Todi, ha ripreso il volante della bellissima Peugeot 106 Rally N 1.4 con cui esordì nelle cronoscalate nel lontano 2011, in occasione della Salita dello Spino. Il bolide nero-rosso, che dopo essere stato guidato da papà Massimo alla Castellana 2017 era rimasto inattivo per tutta la scorsa stagione, ha dimostrato di essere rimasto ad alti livelli di competitività permettendo a Mocetti junior di conquistare il secondo posto di Gruppo N, alle spalle della Renault Clio Williams dell'imprendibile Lodovico Manni; per Michele anche la soddisfazione del ventiduesimo posto assoluto. Non va mai dimenticato che Mocetti conseguì i suoi primi successi assoluti proprio in uno Slalom, a Greccio nel 2012, in una gara che fu memorabile per molti piloti orvietani. Questa splendida gara sarà però una "one-off" per la 106 Rally. Infatti a partire dalla gara CIVM di Sarnano in programma l'ultima domenica di Aprile Michele Mocetti tornerà al volante della poderosa Renault Clio Rs Racing Start Plus 2.0 appartenuta anche a Cenci. Con questa vettura il giovane talento orvietano disputerà poi un buon numero di gare CIVM e TIVM, con l'obiettivo di vincere il titolo di classe in quest'ultima serie. In diverse gare -le casalinghe Orvieto e Gubbio e forse addirittura la Pedavena Croce d'Aune- dovrebbe poi partecipare anche il padre Massimo con la veloce Citroen Saxo Vts comprata sul finire del 2017. Entrambi potrebbero poi compiere ulteriori incursioni nel CRUS 2019 ed all'Individual Races Attack.

N.M.B.

  • shares
  • Mail