Arturo Cameli regala emozioni tra i birilli

Ottavo nonostante un testacoda in seconda manche

Tra le oltre quaranta vetture in campo a Todi, ha calamitato l'interesse del pubblico la Kart Cross del marchigiano Arturo Cameli. Da molti anni protagonista delle gare Autocross in regione, Cameli -nessuna parentela con l'Ezio team-manager della C&C Racing in Super Cup- ha regalato emozioni con il suo piccolo ma micidiale veicolo. Con un design che ricorda un po' i piccoli bolidi resi famosi dalle gare Off Road americane ed un po' i Buggy da combattimento resi famosi dai tanti film ispirati a Rambo e Mad Max ed dalla serie a cartoni G.I.Joe, il Kart Cross bianco-rosso ha offerto sulla rampa di Pontecuti prestazioni da vertice. La sfortuna purtroppo si è accanita su Cameli visto che nella prima manche, pur realizzando un percorso netto, non otteneva un riscontro di vertice e nella seconda rimaneva vittima di uno spettacolare testacoda nelle prime curve, causato da un problema ad un uniball! Arturo era bravo a controllare il mezzo che però non riusciva a riprendere la corsa. Riparato rapidamente il problema, Cameli si lanciava nell'ultima manche di gara con rinnovato vigore e riusciva a siglare il suo migliore riscontro, conquistando in extremis l'ottavo posto assoluto. Naturalmente per Arturo arrivava anche il successo nel gruppo VST. La gara di Todi non dovrebbe essere l'unica sortita di Cameli nel CRUS; l'obiettivo è di disputare più gare possibili per concorrere al campionato. Naturalmente confermato l'impegno nelle gare regionali di Autocross del 2019, dove tra l'altro gareggia con profitto anche Danilo Santarsieri, nome molto noto anche tra gli appassionati delle Bicilindriche...

N.M.B.

  • shares
  • Mail