Due argenti in T4 per Fausto Amendolagine al Mugello

La Peugeot 206 si rivela competitiva ma ancora fragile

Anche al Mugello Fausto Amendolagine non riesce a centrare la vittoria in Turismo 4 nella Super Cup. Il romano assistito da DSG Autosport partiva galvanizzato dall'argento ottenuto ad Adria in Gara 2 ma la vettura fin dalle prove libere lamentava problemi di tenuta di strada. Comunque nelle prove ufficiali, tribolate a causa di ritardi e Virtual Safety Car, Fausto otteneva il 38.esimo tempo assoluto e secondo di classe T4, di poco davanti alla Honda Civic Type-R di Michele Febbraro. La prima gara, Sabato pomeriggio, vedeva Amendolagine partire in grande spolvero ponendosi alle calcagna di Gianfranco Billo anche lui su Peugeot 206. Sfortunatamente ben due fasi di neutralizzazione non permettevano ad Amendolagine di impensierire il veneto che si avviava verso la vittoria. Alle spalle di Amendolagine colpo di scena con Febbraro eliminato dal cedimento della testata e quindi, al terzo posto, il buon Roberto Chiarato con la Peugeot 306. Podio tutto Peugeot dunque, ma per la seconda manche di Domenica mattina la situazione cambiava drasticamente. Chiarato non si schierava, mentre Amendolagine accusava seri problemi tecnici che fin dalle prime battute gli facevano perdere tempo considerevole nei confronti di Billo. Nemmeno altre due neutralizzazioni permettevano al romano di riportarsi alle calcagna del veneto. Alla fine, dopo una gara molto difficile, Amendolagine riusciva ad ottenere il secondo posto in classe T4, ma con un giro di ritardo nei confronti di Billo. Weekend costellato di problemi dunque, che dovranno essere risolti in tempo per la gara di Imola del 1 Settembre prossimo.

N.M.B.

  • shares
  • Mail