Risorge e vince la 205 della famiglia Buh

Aleksander Buh trionfa in E1 1400 ed è 37esimo assoluto

I fans della Cividale Castelmonte ormai conoscono bene quel bolide che, nonostante l'età e le piccole dimensioni, continua ad attirare gli applausi del pubblico bastonando i piccoli bolidi dei colleghi italiani. Stiamo parlando della Peugeot 205 di Domen ed Aleksander Buh che da anni raccoglie successi nei Rally e nelle Cronoscalate slovene e croate. Un bolide reso facilmente riconoscibile dalla accoppiata cromatica bianca-verde e sempre riportato al massimo della forma da un team di meccanici affiatato nei rari casi di uscita di strada o breakdown tecnico. Purtroppo, allo scorso Rally Zelezniki la 205 è incappata nel peggior incidente della sua carriera. Ribaltamento ad alta velocità, con scocca troppo piegata e non riparabile anche per un team valido come quello dei Buh. Domen e la sua navigatrice Rebeka Kobal sono comunque usciti senza un graffio dall'incidente, e passato lo spavento ci si è messi all'opera per ricostruire la 205. Grazie anche al lavoro del meccanico Evgen Bolcina, la famiglia Buh si è messa all'opera per costruire un nuovo telaio con un solo obiettivo: tornare in campo per Lucine o Bistrica. Il primo venerdì di Agosto, poco più di trenta giorni dopo il capotamento dello Zelezniki, la Peugeot 205 dotata di un nuovo rollbar è entrata in verniciatura. Poi, un lavoro senza sosta di riassemblaggio meccanico finito appena in tempo per Venerdì 9 Agosto, con le verifiche della GHD Lucine valida per l'IHCC. Il look è diventato ancora più semplice del precedente: abbandonati -per il momento- i passaruota verdi, la vettura ha assunto una livrea tutta bianca. Unica eccezione gli specchietti laterali di color verde recuperati dalla scocca demolita. Ricostruita la vettura per Lucine, ad Aleksander Buh è toccato il compito di verificare la ritrovata competitività del mezzo. Le prime prove sono state molto buone, poi nella terza manche la 205 si è fermata lungo il percorso. Qualche momento di apprensione, poi si viene a sapere che è un guasto meccanico. Si tira il fiato ma il problema viene facilmente riparato in tempo per la gara. Una corsa lunga, tre manche interminabili tra rotture e qualche incidente di monoposto. L'ultima manche è partita alle 18.00. Al paddock i meccanici della 205 Rallye hanno tenuto le dita incrociate, ma stavolta non sono arrivate delusioni. Aleksander Buh è uscito dalla GHD Lucine con il 37esimo posto assoluto e, soprattutto, la vittoria in E1 1400. Un piccolo schiaffo morale rifilato alla Peugeot 205 di Christian Schneider che è sì arrivata 17esima assoluta, ma ha fallito il podio in E1 2000...Ora si guarda alla Ilirska Bistrica di inizio Settembre, dove al volante della 205 sarà ancora Aleksander, poi il primo weekend di Autunno si correrà il Rally di Nova Gorica. Tra i tanti piloti in cerca di rivincita dopo un difficile inizio di stagione come Primoz Kacic, Luka Brus e Blaz Koren, ci sarà anche Domen Buh...

N.M.B.

  • shares
  • Mail