Uno sguardo all'estero: Bergrallye, Schagerl trionfa ancora!

Gara combattutissima ad Hofstatten, Wiedenhofer e Seidl completano il podio

Penultima gara della serie Bergrallye ad Hofstatten a.d.Raab, con tutti i migliori protagonisti delle cronoscalate austriache puntualmente ai nastri di partenza. La corsa rispetto al 2018 si caratterizza per condizioni meteo ottimali, anche se non è mancato qualche eccesso di agonismo come nel caso di August Gratzer uscito di strada con la sua Lancia Beta ed ora costretto a lavorare duro per essere in campo nella "casalinga" Voitsberg che chiuderà il campionato Bergrallye 2019 dopo la rinuncia di Langenwang. Alla fine Karl Schagerl con la Volkswagen Golf TFSI E1 Oltre 3000 4 ruote motrici fa ancora bottino pieno. Un'altra bella vittoria per la potentissima Golf davanti alla Mitsubishi Mirage R5 Evo II di Stefan Wiedenhofer ed alla Porsche 997 di Manuel Seidl che vince la E1 Oltre 3000 2 Ruote Motrici. La Audi S2R Quattro di Werner Karl chiude ai piedi del podio davanti alla Volkswagen Golf GTI di Jurgen Halbartschlager, vincitore nella E1 Fino a 2000. Può ancora definirsi fortunato Stefan Promok che con la Mitsubishi Lancer Evo 8 curata da Gabat è sesto, ma nella seconda salita di gara va largo all'ultima curva e finisce in un campo. Per sua fortuna la vettura giapponese non riporta danni e Promok può ripartire nella manche conclusiva. Numerosi i "big" che a causa di un certo ritardo, o per problemi tecnici, non hanno effettuato la terza manche di gara. Tra questi troviamo Heiko Fiausch che con la potente Opel Astra GSI è settimo assoluto con i soli tempi della prima e seconda salita. Inutile il forcing finale di Michael Emsenhuber con la Volkswagen Corrado arancio nell'ultima salita di gara: Fiausch termina secondo in E1 Fino a 2000, davanti ad "Emsi" anche nell'Assoluta. Fuori dal podio della E1 2000 troviamo Michael Wels con la Volkswagen Scirocco E1 Fino a 2000 dopo un testacoda nella seconda manche ed una toccata alla chicane nella salita conclusiva. Riesce comunque a precedere in classe ed Assoluta la Opel C-Kadett 16V di Hermann Blasl e la Audi A4 Quattro STW Turbo di Andreas Marko. In classe E1 1600 ancora una vittoria per Rene Warmuth con la Volkswagen Polo ex-Manfred Aflenzer dopo l'ottima gara di Lucine, sconfitti Martin Zamberger con la Peugeot 106 GTI Evo 2 e Dominik Rabl con la Volkswagen Golf GTI MkI. Ed in E1 1400 trionfa la Volkswagen Polo 16V MkII di Christian Biesinger ai danni della Alfasud di Gunther Strohmeier e della Suzuki Swift di Johann Blecha. In Gruppo A trionfo di Roland Hartl con la Mitsubishi Lancer Evo 6 dopo il guasto meccanico di Lucine, per Hartl, che precede la Renault 11 di Markus Stingl, arriva anche il titolo di categoria. Nella classe A2000 si classifica solo Markus Gruber con la Citroen Xsara, fuori per l'ennesimo guasto meccanico Bernd Werfring con la Opel Kadett Gsi. Nel Gruppo N trionfo per Dieter Holzer su Mitsubishi Lancer Evo 8 davanti alla Subaru Impreza Wrx STI di Andre Wurcher, mentre nella affollata classe N2000 Michael Auer con la Honda Civic Type-R fatica per battere la Renault Clio Williams di Wolfgang Schutting e la Renault Clio B-Sport di Bernhard Riedl. Tra le Storiche, miglior tempo assoluto per Mario Krenn con la Ford Escort mentre nella divisione fino a 1600 c'è il ritorno vincente di Patrick Ulz con la Alfasud 1.5 TI ricostruita dopo il ribaltamento di Gasen ed in quella oltre 2500 solitaria vittoria per Harald Neuherz con la splendida Audi S1 Quattro. Nessuna fortuna per la Renault 5 Alpine di Thomas Schutz che dopo essere uscita nello stesso punto di Promok nella seconda prova, si gira dopo la chicane nella prima salita di gara. Schutz decide quindi di alzare bandiera bianca per evitare danni alla Renault. Nota di colore il ritorno alle gare di Patrick Pongratz dopo venti anni di assenza. Pongratz, quattordicesimo in E1 2000 con una Peugeot 205, per quest'anno dovrebbe fare la sola gara di Hofstatten ma nel 2020 tornerà a gareggiare su base regolare. Il Bergrallye 2019 si chiuderà la seconda domenica di Settembre a Voitsberg ma molti dei piloti protagonisti della serie correranno poi anche la St.Agatha Esthofen e la Cividale Castelmonte, ultime due gare del Campionato Austriaco Montagna.

N.M.B.

  • shares
  • Mail