Trofeo Luigi Fagioli 2019: record di iscritti

Con 292 iscritti il Trofeo Luigi Fagioli 2019 fa già scintille. Ci saranno, fra gli altri, il capoclassifica Magliona, Zardo, Fattorini, Faggioli e Merli.

Numeri importanti per il 54° Trofeo Luigi Fagioli. La sfida umbra, decisiva in vista del rush finale del Campionato Italiano Velocità Montagna 2019, registra ben 292 iscritti. Si annuncia uno spettacolo pieno di scintille.

Da segnalare il ritorno sui 4150 metri del percorso di gara, al volante di un'Osella PA2000 Honda, dell'attuale capoclassifica Omar Magliona, vincitore su Norma a Gubbio nel 2018. Insieme a lui ci saranno gli inseguitori Denny Zardo e Michele Fattorini, il dieci volte campione europeo Simone Faggioli e il campione europeo in carica Christian Merli.

Questi ultimi due, già in piena battaglia per il titolo continentale, tornano a sfidarsi al Trofeo Luigi Fagioli dopo quattro anni (l'ultima volta fu in occasione della cinquantesima edizione), rendendo ancora più forte il richiamo di una sfida che offre sempre spunti interessanti agli sportivi.

Note di pregio anche sul fronte delle auto storiche, con una folta pattuglia di modelli capaci di toccare le giuste corde emotive della passione e del romanticismo. New-entry per la "Montecarlo delle salite" sarà la Smart elettrica del driver milanese Marco Maffessoli. Gradito ritorno quello di Ettore Bassi. Il pilota e attore, che proprio a Gubbio ha pure girato una fiction Rai, sarà al volante dell'Osella Pa21 JrB Suzuki.

A completare la tela provvederanno le "rosse" del Ferrari Club Italia. L'importante sodalizio, guidato da Vincenzo Gibiino, farà sfilare in "parata" alcune GT di Maranello, colorando di bellezza e armonie musicali lo scenario agonistico. Fra gli eventi di contorno, la consegna del Memorial Angelo e Pietro Barbetti al due volte campione del mondo rally Miki Biasion. Non ci resta che attendere il weekend per vedere quale classifica consegnerà il Trofeo Luigi Fagioli 2019.

Via | ErregiMedia

  • shares
  • Mail