Amaro weekend per lo squadrone Ritmo a Gubbio

Solo Lorallini completa il Trofeo Fagioli con la vittoria di classe

Una presenza costante del Trofeo Fagioli negli ultimi anni è stata quella dello "squadrone Ritmo", ovvero le tre Fiat Ritmo 130 del gualdese Livio Cippicciani, del genovese Roberto Alfieri e del bolognese Leonardo Lorallini, fresco da un ritiro per guasto meccanico all'Historic RAAB. Quest'anno l'agguerrito terzetto si rilancia sui tornanti di Gubbio, con le Ritmo 130 di Lorallini ed Alfieri iscritte in J2 A2000 e Cippicciani iscritto in Produzione Evo 2000. Già dalle prove purtroppo il terzetto perde una unità, con Alfieri che rompe la forchetta del cambio ed è costretto allo stop. Sarà inutile il lavoro notturno della famiglia Cippicciani per restituire alla corsa il ligure. Lorallini esce dalle prove con un dodicesimo ed un tredicesimo tempo, mentre Cippicciani consegue prima il 119.esimo e poi il 122.esimo tempo. Arriva la prima manche di gara e sotto un bel sole Lorallini ottiene il tempo di 2'28''55 che lo porta al quindicesimo posto tra tutte le Storiche. Cippicciani dal canto suo si conferma in ottima forma e sigla il tempo di 2'17''56 che lo proietta al 115.esimo posto assoluto, in piena lotta per il podio in Produzione Evo. Arriva la seconda manche: quando sale Lorallini il tempo è ancora buono e Leonardo ottiene il tempo di 2'23''94 che lo porta al dodicesimo posto tra tutte le Storiche consegnandogli la vittoria di classe. Purtroppo, la sfortuna gioca l'ennesimo tiro mancino a Cippicciani senior. Durante le partenze della Racing Start il tempo si guasta e ben presto le cateratte del cielo si aprono inzuppando la pista. Non c'è tempo per correre a Gualdo Tadino e prendere le gomme da bagnato, per Cippicciani la partenza in Gara 2 è compromessa e con essa la possibilità di un podio in Gruppo Produzione Evo, che alla fine vede due soli classificati. Per Livio la riscossa è rinviata al 2020, anno in cui lo "squadrone Ritmo" punta a gareggiare in tutte le gare dell'Italia Centrale.

N.M.B.

  • shares
  • Mail