Per Icaro Camaiti finalmente una gara senza intoppi

Grande prova con la Renault 5 GT Turbo guidata anche da Luca Lemmetti

Dopo la grande sfortuna patita agli slalom di Todi e San Giustino, finalmente il pievano Icaro Attilio Camaiti si prende una bella soddisfazione. Messa da parte la Renault 5 GT Turbo ex-Mattia Fasciano, Icaro per il Trofeo Fagioli passa al volante della poderosa Renault 5 GT Turbo 4.Gruppo J2 N Oltre 2000 sempre curata da Toro Racing ed appartenuta anche a Luca Lemmetti. A dir la verità anche il bolide bianco-rosso agli inizi fa qualche capriccio, nella prima manche di prova Icaro ottiene il 44.esimo tempo tra le Storiche con 2'50''71. Già nella seconda manche di qualifica arriva un bel miglioramento con 2'47''73 ma quasi tutti i concorrenti abbassano i loro personali ed Icaro si deve accontentare del 37.esimo tempo assoluto tra le Youngtimer. Poi arriva la gara, e sull'asfalto reso umido dal temporale di Sabato pomeriggio è miracolo: Icaro sigla il tempo di 2'34''30 che gli frutta il ventitreesimo posto tra tutte le Storiche. Rinfrancato dal risultato, Camaiti si prepara per la manche conclusiva. Il pievano non sbaglia nulla e non incappa in noie tecniche come quelle che purtroppo eliminano il concittadino Egnino Bragagni Capaccini al via con la Giannini. Il meteo è ancora ottimale quando Camaiti sale, ed alla fine arriva il tempo di 2'30''46, ventiduesimo tempo di manche. Per Camaiti arriva il ventunesimo posto nella classifica aggregata su 49 Autostoriche al traguardo, e soprattutto un bel secondo posto di classe J2 N Oltre 2000 4°Gruppo. Il friulano Marco Naibo e la sua Ford Sierra Sapphire erano troppo ostici per Camaiti, ma il bravo pilota toscano ha saputo vendere cara la pelle...

N.M.B.

  • shares
  • Mail