Franco Cimarelli è davvero Super a Gubbio!

Da quinto a secondo tra le vetture del gruppo GT

Da diversi anni ormai Franco Cimarelli è calamitato dalle gare su pista, ma quest'anno il giovane pergolese figlio del grande Ferdinando non ha voluto marcare visita alla salita "di casa", ovvero il Trofeo Fagioli. Anziché usare una delle diverse Alfa Romeo da corsa in dotazione nella sua officina, Cimarelli junior ha deciso di usare la Porsche 997 abitualmente impiegata in pista. Iscritta in GT Cup, la vettura del pergolese si è dimostrata subito competitiva anche in salita con un ottimo secondo tempo nella prima manche di qualifica, alle spalle della Lamborghini Huracan dell'imbattibile Lucio Peruggini. Nella seconda manche di qualifica Cimarelli migliora e si porta a 2'01'' ma viene scavalcato dall'altra Huracan di Rosario Parrino e dalla Ferrari 488 Challenge di Maurizio Pitorri. Il giorno della gara, la prima manche è con pista quasi asciutta. Le macchie di umido sembrano però mettere sul chi vive Franco che pur migliorando ancora grazie ad un personale di 2'00''50 è solo quinto di classe, dietro a Peruggini, Roberto Ragazzi, Pitorri e Parrino. Nella seconda manche la fortuna dà una mano a Franco, con un rovescio di pioggia particolarmente fitto che travolge il tracciato di Gubbio. La pista si bagna completamente, terreno che per Cimarelli è il preferito come dimostra la vittoria in Supercars Series al Mugello nello scorso Ottobre. E puntualmente Cimarelli attacca, con cuore ed anima. Il suo ultimo personale è più alto di sedici secondi, ma gli permette di scavalcare Pitorri, Parrino e Ragazzi e salire al secondo posto finale in Gruppo GT! Una prova che conferma le inalterate capacità di Franco in salita e la sua perfetta conoscenza della pista eugubina. Non è un mistero che il giovane Cimarelli esordì nelle corse ad alto livello proprio a Gubbio, oltre dieci anni fa, con una Alfa Romeo 145 preparata da papà Ferdinando ed in seguito "ultrapotenziata" con l'aiuto di Fulvio Giuliani. Adesso Cimarelli junior si accinge a tornare alle gare in pista, ma se ci sarà la possibilità in futuro tornerà certamente a colpire anche nelle Cronoscalate...

N.M.B.

  • shares
  • Mail