TCR Italy, Tavano risponde a Bettera ed allunga in classifica

In classe DSG lotta all'ultimo sangue tra Scalvini e Bergonzini

La serie TCR Italy continua a regalare emozioni e colpi di scena nonostante un numero di iscritti esiguo rispetto alle scorse stagioni. Ad Imola la prima manche vede il riscatto di Enrico Bettera con la Audi RS3 LMS della Pit Lane che vince comandando le operazioni dall'inizio alla fine. La corsa è neutralizzata nelle fasi centrali per rimuovere la Honda Civic TCR che la BD Racing fornisce a Luca Segù, fermata da un guasto meccanico alla Piratella. In precedenza si erano fermati per noie tecniche prima Max Mugelli, tradito da un particolare del cambio della Alfa Romeo Giulietta di PRS Group, e Jacopo Guidetti con la Audi RS3 LMS di BF Motorsport. Al nuovo via Bettera allunga subito sulle Leon di Salvatore Tavano ed Igor Stefanovski e sulla Hyundai i30 TCR di Marco Pellegrini Anatrella bravi ad approfittare dell'errore di Matteo Greco costretto ad una difficile risalita dalle retrovie A due giri dalla fine Pellegrini perde una ruota al Tamburello e si insabbia, lasciando a Tavano via libera per il secondo posto ai danni di Stefanovski, Felix Wimmer e lo stesso Greco. Tutte Leon DSG le vetture dal sesto al decimo posto con Eric Scalvini che ha la meglio su un ottimo Matteo Bergonzini e sugli austriaci Benninger, Voithofer e Gross. Sono solo dieci le vetture sotto la bandiera a scacchi alla luce del ritiro di Lissignoli per noie tecniche alla sua Leon. In Gara 2 Bettera si gira al Tamburello e deve ripartire subito dal fondo. Con il lombardo fuori dai giochi per la vittoria Salvatore Tavano è il protagonista assoluto. Prende subito il comando davanti a Pellegrini Anatrella, che sembra in grado di superarlo fino ad un errore alla Tosa che lo retrocede alle spalle di Stefanovski, Wimmer, Guidetti e Greco. Più tardi un secondo svarione al Tamburello farà precipitare Pellegrini quasi in fondo al gruppo. Wimmer sarà costretto al rientro ai box essendo rimasto con il cofano anteriore parzialmente aperto, forse per una collisione. Guidetti e Stefanovski si azzuffano per la seconda posizione ed è il primo ad avere la meglio sul campo; nel post-gara Guidetti viene però penalizzato quel tanto che basta per arretrare al terzo posto dietro a Stefanovski e davanti ad un buon Mugelli in ripresa con la sua Alfa Romeo Giulietta. Quinto sul campo chiude Greco, ma una penalità di venticinque secondi lo fa arretrare in decima posizione. Entra così nella Top Five assoluta Eric Scalvini che con la sua Leon trionfa in classe DSG. La rimonta di Bettera gli frutta un buon sesto posto davanti al conterraneo Lissignoli, poi arrivano Pellegrini Anatrella e Bergonzini che arriva secondo in DSG non senza qualche brivido. Alle spalle del penalizzato Greco troviamo Benninger, terzo in classe DSG e Voithofer con una vettura spremuta per la faticosa gara TCR Endurance di poche ore prima. In classifica di campionato Tavano allunga nettamente su Pellegrini Anatrella e Greco, mentre in classe DSG grande incertezza con Bergonzini e Scalvini appaiati in testa a 147 punti. Si replica tra due sole settimane a Vallelunga.

N.M.B.

  • shares
  • Mail