FIA WEC 2019: l'Alpine A470 punta a brillare in LMP2

La stagione Endurance 2019-2020 parte con grandi ambizioni da parte di Alpine, che punta a ripetersi al vertice della classe LMP2.

Alpine dà inizio alla settima stagione del suo programma Endurance. L'auto protagonista del prossimo Campionato del Mondo FIA WEC, categoria LMP2, sarà la A470. Fiore all'occhiello della stagione agonistica sarà ancora una volta la 24 Ore di Le Mans, regina delle gare di durata.

L'impegno prenderà forma sotto il vessillo del team Signatech Alpine Elf, campione del mondo nel 2016 e nel 2018-2019. Ora la squadra punta a ripetersi nel 2019-2020, dove gode di buone credenziali fra i candidati alla sua successione.

A gestire le danze in pista dell'Alpine A470 saranno André Negrão, Thomas Laurent e Pierre Ragues. L'equipaggio è stato costituito nel rispetto dei regolamenti che esigono la presenza di almeno un pilota classificato "Silver" o "Bronze" per ogni veicolo della categoria LMP2.

Giusto, a questo punto, spendere due parole sull'auto che accompagnerà le dinamiche agonistiche dei tre. L'Alpine A470, conformata ai requisiti introdotti dai profondi cambiamenti della categoria LMP2 nel 2017, è stata progettata per rispondere al nuovo regolamento tecnico, diventando nel contempo più performante dei modelli precedenti.

Il suo telaio monoscocca, omologato dalla Federazione Internazionale dell'Automobile, è accoppiato ad un motore V8 con 600 CV di potenza, fornito da Gibson Technology e uguale per tutti i concorrenti della categoria LMP2. Vincitrice dell'ultimo campionato in LMP2, l'Alpine A470 comincia questa nuova stagione forte di tredici podi nelle ultime quattordici partenze. Questa vettura, dalla 1000 Miglia di Sebring disputata all'inizio dell'anno, monta pneumatici Michelin.

Fonte | Renault

  • shares
  • Mail