Campionato Italiano GT Endurance 2019: Imperiale Racing a Vallelunga

Imperiale Racing torna in pista nel Campionato Italiano Gran Turismo Endurance 2019 a Vallelunga, per cercare di brillare nel confronto con gli agguerriti rivali.

Imperiale Racing si prepara ad affrontare la tappa di Vallelunga del Campionato Italiano Gran Turismo Endurance 2019. Sul circuito laziale andrà in scena, nel weekend alle porte, il penultimo atto del calendario agonistico.

Il team italiano, attualmente in lizza per la vittoria sia per la classifica assoluta che per quella Pro-Am, schiererà in pista due Lamborghini Huracàn GT3 Evo: sulla numero 63, impegnata in PRO, si alterneranno Vito Postiglione (ITA), Jeroen Mul (NL) e Alex Frassineti, mentre la numero 19, impegnata in Pro-Am, sarà affidata a Pietro Perolini (ITA), Ben Gersekowski (AUS) ed Emanuele Zonzini (ITA).

Il round di Vallenunga è molto importante nell'ottica della classifica della serie, perché consegnerà la geografia dei nomi degli equipaggi che potranno arrivare al rush finale del Mugello con la possibilità di giocarsi il titolo.

Imperiale Racing farà il possibile per mettere in cassa il massimo bottino, giocandosi le carte migliori sui 4.085 metri di nastro d'asfalto dove si consumerà la sfida. Il programma di gara prevede tre sessioni di prove libere da un'ora (due venerdì alle 10:05 e alle 14:30, una al sabato alle 9:05). Altrettante sessioni, da 15 minuti ciascuna, saranno destinate (con inizio alle 15:20 di sabato) a definire la griglia di partenza. La gara, di tre ore, scatterà domenica alle 14:30.

Queste le parole di Luca Del Grosso, team manager di Imperiale Racing: "Il weekend che ci attende sarà molto delicato. Abbiamo fino ad ora concretizzato un buon percorso nel Campionato Italiano Gran Turismo Endurance 2019 con entrambi gli equipaggi, ma con sole quattro gare e tre risultati utili, per potersi giocare i titoli fino in fondo occorrerà continuare con grande determinazione e concentrazione senza commettere errori. Ci attenderà una sfida particolarmente impegnativa con entrambi gli equipaggi: alla luce dei risultati di Misano dovremo scontare con la #63 un handicap tempo di 30 secondi, mentre con la #19 in Pro-Am il parterre degli avversari sarà davvero di altissimo livello con alcuni equipaggi di grande esperienza. Occorrerà una prestazione di squadra, ma siamo motivati e fiduciosi per questa nuova sfida".

  • shares
  • Mail