Rally di Turchia 2019: le Citroën C3 WRC fanno la doppietta

La doppietta Citroën al Rally di Turchia 2019 riapre la corsa al campionato per Sébastien Ogier e Julien Ingrassia, finiti sul gradino più alto del podio nella gara più recente del WRC.

Con la doppietta di ieri al Rally di Turchia, ottenuta con le Citroën C3 WRC di Sébastien Ogier–Julien Ingrassia e Esapekka Lappi-Janne Ferm, la casa del "double chevron" ha rimesso il pilota francese (campione del mondo in carica della serie) in corsa per la gloria finale nel WRC 2019.

Il risultato maturato nella sfida più recente del calendario agonistico è stato il frutto di un'eccellente prestazione in termini di affidabilità e competitività, che rende giustizia agli sforzi messi in atto dai protagonisti dell'impresa.

La tattica del Citroën Total World Rally Team nei 38,62 chilometri conclusivi era chiara: Esapekka Lappi e Janne Ferm avevano il compito di mantenere il ritmo giusto per non farsi sorprendere; Sébastien Ogier e Julien Ingrassia dovevano confermare le note nella Marmaris (7,05 km), prima speciale del giorno e, al secondo passaggio, teatro della Power Stage, conservando gli pneumatici nelle due prove successive, per poter dare il massimo nell'ultima crono e ottenere l'attribuzione dei punti bonus.

L'impresa è andata a buon fine e i piani stabiliti sono stati rispettati con efficacia dagli equipaggi Citroën, che tornano a casa con un risultato molto brillante. Per la casa del "double chevron" una felice doppietta, che si riallaccia a quella ormai lontana conseguita al Rally d'Argentina 2015, ma ciò che più conta è il valore di questo terzo successo stagionale nella prospettiva mondiale.

Con la gloria di ieri, ottenuta sulla C3 WRC, Sébastien Ogier e Julien Ingrassia risalgono al secondo posto della classifica provvisoria, a soli diciassette punti dal leader, con ancora novanta punti da attribuire nelle ultime tre gare della stagione. Il discorso è aperto.

Per la cronaca, dietro le Citroën di testa, nel Rally di Turchia 2019 sono giunte la Hyundai i20 WRC di Mikkelsen e Jaeger (+1'04"5) e la Ford Fiesta WRC di Suninen e Lehtinen (+1'35"1).

Ecco le parole di Sébastien Ogier a fine corsa: "Avevamo bisogno di questa vittoria per poter tornare a lottare per il campionato, e sono molto felice di offrirla al team. Sapevamo che in un rally così difficile poteva succedere di tutto, ma siamo riusciti ad evitare le insidie con un approccio intelligente. È una bella iniezione di fiducia per tutti in vista della parte finale della stagione! Sappiamo che dobbiamo continuare a lavorare sodo e cominceremo già da domani".

Rally di Turchia 2019: ordine d'arrivo

1. Ogier / Ingrassia (Citroën C3 WRC) 3h 50'12"1
2. Lappi / Ferm (Citroën C3 WRC) +34"7
3. Mikkelsen / Jaeger (Hyundai i20 WRC) +1'04"5
4. Suninen / Lehtinen (Ford Fiesta WRC) +1'35"1
5. Sordo / Del Barrio (Hyundai i20 WRC) +2'25"9
6. Latvala / Anttila (Toyota Yaris WRC) +2'59"1
7. Meeke / Marshall (Toyota Yaris WRC) +3'53"3
8. Neuville / Gilsoul (Hyundai i20 WRC) +5'34"8
9. Tidemand / Floene (Ford Fiesta WRC) +7'22"9

Classifica campionato del mondo piloti 2019

1. Ott Tänak – 210 punti
2. Sébastien Ogier – 193 punti
3. Thierry Neuville – 180 punti
4. Andreas Mikkelsen – 94 punti
5. Kris Meeke – 86 punti
6. Jari-Matti Latvala – 84 punti
7. Teemu Suninen – 83 punti
8. Esapekka Lappi – 80 punti
9. Elfyn Evans – 78 punti
10. Dani Sordo – 72 punti

Classifica campionato del mondo costruttori 2019

1. Hyundai WRT – 314 punti
2. Toyota Gazoo Racing – 295 punti
3. Citroën Total WRT – 259 punti
4. M-Sport Ford WRT – 184 punti

Credits foto: @World Citroën

  • shares
  • Mail