DTM 2019: ad Hockenheim un finale da sogno

Nel weekend alle porte andrà in scena il nono e conclusivo round di una stagione avvincente in DTM. Lotta in casa Audi per il titolo squadre tra Team Rosberg e Abt Sportsline.

Ormai l'ultimo atto del DTM 2019 è dietro l'angolo. Questo fine settimana andrà in scena ad Hockenheim la sfida conclusiva di una stagione articolata in nove appuntamenti. Anche se il titolo piloti è già stato assegnato a René Rast, che ha guadagnato al Nurburgring il campionato con la sua Audi, regina nella classifica marche, non mancano i motivi di richiamo per l'appuntamento alle porte.

La tradizione di Hockenheim si lega a confronti incandescenti: anche questa volta dovrebbe essere così, perché lo spirito del Deutsche Tourenwagen Masters e dei suoi protagonisti non è arrendevole.

La serie automobilistica tedesca per vetture turismo proporrà nel weekend, ad esempio, una volata a due per il titolo squadre, tutto in casa Audi, fra il Team Rosberg e l'Abt Sportsline, che insegue con 32 punti di ritardo, quando restano ancora 86 punti da assegnare.

All'ipotetica rimonta vuole concorrere Nico Müller, intenzionato a ritornare sul gradino più alto del podio e, nello stesso tempo, a consolidare il suo secondo posto in campionato, ma lo svizzero dovrà fare i conti coi rivali, non certo pronti ad atti di generosità nei suoi confronti.

Spettacolo dunque assicurato, anche con le "vecchie glorie" che prenderanno parte ai tanti appuntamenti previsti a contorno del DTM nell'arco dello stesso fine settimana. Attesa è infatti la presenza di Emerson Fittipaldi, Nico Rosberg, Hans-Joachim Stuck, Jochen Mass e del due volte campione del mondo rally Walter Röhrl. Oltre a loro, al via del Tourenwagen Classics si vedranno Bernd Schneider, Volker Strycek, Eric van der Poele, Harald Grohs e Kris Nissen. Niente male, vero?

  • shares
  • Mail