Ad Alghero arriva il giorno di De Gasperi

Faggioli rompe un uniball in seconda manche

Colpo di scena incredibile alla Alghero Scala Piccada con la vittoria di Diego De Gasperi su Osella FA 30 Zytek E2 SS 3000. Il trentino capitalizza il cedimento ad un uniball che ferma nella seconda salita di gara la Norma M20 FC Zytek del fiorentino Simone Faggioli, fresco di riconquista dei titoli CIVM e CEM. Fatale al fiorentino forse una toccata al rail. De Gasperi conquista un successo prestigioso che lo conferma nel "gotha" dei migliori piloti italiani di Cronoscalate. Al secondo posto arriva il salernitano Angelo Marino con la Lola B99/50 E2SS 3000. E'il miglior piazzamento stagionale per il figlio dell'indimenticato Matteo. Precede il migliore dei piloti sardi, Sergio Farris su Osella Pa2000 E2SC 2000. Ai piedi del podio termina il vincitore della E2SC 1600, Luigi Fazzino in continua ascesa sulla Osella Pa21 JRB. E molto bene fa anche Giuseppe Vacca con la Osella Pa2000 E2SC 2000, quinto assoluto. Degna di nota la bella vittoria di Marco Naldini in Gruppo CN. Al volante di una Osella Pa21 del team di Faggioli, è ottavo assoluto dietro la Radical Prosport di Angioj e la Osella Pa21 JRB di Piu, vincenti rispettivamente in E2SC 1400 ed E2SC 1000. Migliore auto a ruote coperte è la Lancia Delta di Fulvio Giuliani, dodicesimo assoluto e naturalmente vincente in E2 Silhouette. Bene anche Michele Mancin che con la Ferrari 458 Evo vince il Gruppo GT ed inizia un intenso rush finale che durerà fino alla casalinga Pedavena del 20 Ottobre. In E1 il vincitore è Ennio Donato con la fedele Ford Escort Cosworth, ma la concorrenza di Amedeo Pancotti con la Bmw M5 è particolarmente agguerrita. Degna di nota la prova dei piloti del Gruppo N con le Mitsubishi Lancer. Alla fine è Marrone con una vettura Evo IX a battere Murgia su un esemplare in specifica Evo X. Riescono entrambi a precedere in modo netto nella assoluta la Peugeot 106 Gruppo A di Fabio Titi che si aggiudica il TIVM di gruppo. In Racing Start facile vittoria di Angelo Loconte su Mini Cooper JCW ai danni della Renault Clio RS di Giovanni Grasso e della Citroen Saxo Vts di Gianluca Rodino che si aggiudicano i titoli TIVM rispettivamente della RS 2000 Girone Nord e della RS 1600 Girone Sud, mentre in Racing Start Plus continua il duello tra la Clio di Grossi e la Civic Type-R di Attorresi che terminano nell'ordine. Probabilmente la contesa si deciderà solamente a Pedavena, che oltre a chiudere il CIVM deciderà anche la volata TIVM. Tra le ProdS e le ProdE anche stavolta discorso tra piloti sardi. Nella prima vince la Citroen Saxo Vts di Melis, nella seconda successo per la Peugeot 205 di Nuccio Pulinas, pilota con saltuarie presenze sul Continente. Sono sessanta i piloti che completano la gara con la maggior parte dei ritiri causati da guasti meccanici. Tutte e quattro al traguardo le Autostoriche al via con vittoria della Ford Sierra Cosworth di Anecronti. Il TIVM Nord si sposta ora a Cividale del Friuli per poi chiudere come già detto a Pedavena tra tre settimane.

N.M.B.

  • shares
  • Mail