Fantastico epilogo per i fratelli Curti nel GT Cup Open Europe

Stupendo trionfo sulla pista di Monza in seconda manche

Epilogo stagionale in gloria per Lino e Carlo Curti nella serie GT Cup Open Europe. I due fratelli milanesi, in campo con la Porsche 991 Cup My 2018 di Tsunami RT, sono scesi in pista a Monza con ottimi propositi per l'ultima gara stagionale. La prima manche vede Lino Curti autore di una buona partenza, ma alla Prima Variante la Porsche di Tsunami si tocca con la Lamborghini Huracan dello svizzero Hans Peter Koller. Anche Marcio Basso con la Mercedes AMG finisce per urtarsi con Lino e Koller. Solo Curti riesce a continuare la corsa occupando il quinto posto, ma le conseguenze della collisione si fanno sentire di lì a pochi giri. Alla nona tornata Lino è costretto ai box e nonostante gli sforzi della Tsunami RT il ritiro è inevitabile. Smaltita l'amarezza ci si mette al lavoro per riscattarsi nella seconda manche. La seconda manche vede i Curti lanciarsi in una rimonta rabbiosa, giro dopo giro, minuto dopo minuto. Le soste ai box obbligatorie non riservano sorprese per i due "gemelloni" e la vettura di Tsunami RT è quinta. Lino Curti continua la rimonta iniziata da Carlo e sembra che un podio sia alla portata, quando arriva il colpo di scena con Koller che fora una gomma mentre è leader. Koller rallenta ma alla Curva Grande c'è una incomprensione con la Porsche 911 del connazionale Niki Leutwiler, la toccata è inevitabile ed anche Leutwiler fora una gomma precipitando in classifica. Mentre Koller si trascina verso ai box con la Huracan in fiamme, riuscendo comunque a salvare il titolo, Lino Curti si porta al comando e si invola verso una vittoria da incorniciare, sulla pista in cui il papà Federico tante volte si è ben comportato con Prototipi, GT ed Autostoriche! Finisce così in gloria con il terzo posto in classe Pro AM la stagione di Carlo e Lino Curti dopo una grande alternanza tra amarezze e successi. I due fratelli lombardi danno appuntamento a tutti al 2020 per una nuova stagione "super"!

N.M.B.

  • shares
  • Mail