Super Cup 2.Divisione, titolo a Dalla Bona

Walter Lilli si impone nella seconda manche davanti a Matteo Belletti

Ultima gara stagionale per il Trofeo Super Cup 2.Divisione all’Autodromo di Magione. Quasi venti vetture in campo per l’atto finale della serie riservata alle Turismo più “piccole”, con la PC Motorsport che monopolizza la prima fila con le Renault Clio di Mario Beltrami ed Andrea Dalla Bona.

 

Gara 1

Partenza con il piede sbagliato a causa della collisione che coinvolge al Cavatappi l’eugubino Pierluigi Calzuola su Citroen Saxo ed il toscano Giuseppe Iuorio con la Toyota Corolla della ABS Corse. Solo Iuorio continua con lo sportello destro sfondato ed è necessario neutralizzare le operazioni per diversi minuti per sgomberare la pista. Al nuovo via Dalla Bona allunga mentre alle sue spalle Mario Beltrami lotta con le Renault New Clio di Walter Lilli e Matteo Belletti. Il “triello” è all’ultimo sangue e viene deciso alla Esse durante i doppiaggi delle Peugeot 106 Turismo 7 di Graziano Porcinari e Giuseppe Polisini. Beltrami si gira e riparte quarto mentre Lilli viene di lì a poco sanzionato con un Drive Through, precipitando in classifica e lasciando Matteo Belletti in seconda posizione.

Dalla Bona va a vincere a mani basse su Belletti jr mentre Matteo Bigogno della Faro Racing conquista il gradino più basso del podio scavalcando Beltrami nelle battute finali. Quinto posto per Pierluigi Sturla che con la Honda Civic Type-R vince la Turismo 4. Bella gara per il pugliese Onofrio Mariella che con la propria Renault New Clio è sesto assoluto rimanendo per tutta la gara alle calcagna di Sturla. Non male anche Michele Febbraro e Massimo Massaro, settimo ed ottavo assoluto. Per Febbraro, al ritorno con la Honda Civic Type-R dopo i problemi al motore patiti al Mugello, arriva il secondo posto in Turismo 4; onesta prova per il ternano Massaro con la Renault New Clio, che si prende la soddisfazione di precedere sotto la bandiera a scacchi Lilli. Al decimo posto assoluto Fausto Amendolagine, terzo in Turismo 4 con la Peugeot 206 della DGS Autosport. Il romano è l’ultimo dei piloti a pieni giri. A partire da Duilio Frosinini, undicesimo con la Bmw 318 Racing Series di Walter Colacino, sono tutti staccati di un giro. In Turismo 7 tredicesima vittoria di classe stagionale per Tonino Scocco con la Peugeot 106 di C&C davanti a Luca Re. Il “gagliardo” duello per il terzo posto di classe tra Polisini e Porcinari vede il primo, proveniente dai rally, spuntarla in extremis. Nelle battute finali di gara devono gettare la spugna prima Mario Benvenuti con la Peugeot 106 Turismo 6, fermato da una foratura, e poi Giuseppe Iuorio stoppato da un giunto.

 

Gara 2

Nonostante i vistosi danni alla carrozzeria Iuorio è regolarmente della partita. Al via c’è subito il grande scatto di Walter Lilli che brucia Beltrami e Dalla Bona e si invola verso una meritata vittoria. La corsa è dominata dagli umbri visto che Matteo Belletti con la Renault New Clio sale al secondo posto. Dopo solo due giri, altra neutralizzazione, stavolta causata da un ritiro per noie tecniche: Tonino Scocco viene tradito dal cambio della Peugeot 106 di C&C all’uscita della Vecchi Box e l’auto si ferma in posizione pericolosa. Per il campione della Turismo 7 sfuma la possibilità di fare il “filotto” di vittorie di classe. Alla ripartenza poi il compagno di team Matteo Sbei si fermerà al Cavatappi con una gomma della Peugeot 106 forata, lasciando Porcinari e Polisini in lotta per la vittoria. Il duello tra le due Peugeot 106 per la vittoria in Turismo 7 darà particolare “sapore” alla corsa, mentre davanti Lilli allunga su Matteo Belletti; Bigogno dal canto suo si isola terzo mentre Sturla compie una super gara precedendo Dalla Bona, Massaro e Beltrami. Quanto ad Onofrio Mariella, compie un errore alla Vecchi Box che riporta la sua Renault New Clio nel mirino della Peugeot 206 Turismo 4 di Fausto Amendolagine. Il pugliese riuscirà comunque a distanziare di nuovo il romano afflitto da pesanti difficoltà tecniche che non gli consentono di tenere il ritmo di Sturla e Febbraro. Emozioni anche per il duello “toscano” tra Iuorio e la Bmw 318 RS di Gianni Bellandi. La Toyota Corolla del pilota ABS Corse la spunta grazie ad un bel sorpasso messo a segno da Iuorio alla Vecchi Box. Intanto è stato costretto a rientrare ai box Pieralberto Maffia con la Peugeot 106 Turismo 6 per problemi tecnici. Il tempo scade e Walter Lilli va a vincere con tre secondi e mezzo su Matteo Belletti e ben diciotto secondi e mezzo su Bigogno per un podio tutto Renault New Clio. Quarto posto assoluto e vittoria in Turismo 4 per la Honda Civic del lombardo Pierluigi Sturla, che precede la Renault Clio RS di Andrea Dalla Bona che comunque è campione di 2.Divisione. L’Umbria da corsa vola alto anche grazie a Massimo Massaro, sesto assoluto con la sua Renault New Clio precedendo Mario Beltrami. Buon ottavo posto per Michele Febbraro che porta a casa l’argento in Turismo 4 con la sua Honda Civic Type-R, resistendo in extremis agli attacchi di Mariella. La Top Ten la chiude Amendolagine davanti ad un indomabile Iuorio. Bellandi fa sua la vittoria in Bmw 318 RS, mentre il duello per la vittoria in Turismo 7 tra Polisini e Porcinari si decide solo nel finale a vantaggio del primo. Appena tre secondi e sette decimi dividono le due Peugeot 106 sotto la bandiera a scacchi. Senza una piccola digressione sull’erba sul finire del penultimo giro, Porcinari avrebbe potuto rimanere in lotta per la vittoria fino alla fine.

 

N.M.B.

  • shares
  • Mail