Tuscan Rewind 2019: lotta a quattro per il titolo italiano rally

Motori pronti ad accendersi per l'ultimo atto della stagione tricolore rally, con quattro contendenti in corsa per il titolo: il Tuscan Rewind 2019 si annuncia molto combattuto.

Si fa più corta la marcia di avvicinamento al 10° Tuscan Rewind, in programma dal 21 al 23 novembre sui celebri sterrati del senese. La sfida toscana sarà l'ultima del Campionato Italiano Rally 2019 ed assegnerà il titolo della serie, conteso da Giandomenico Basso, Simone Campdelli, Andrea Crugnola e Luca Rossetti, i cui nomi sono stati riportati secondo l'ordine di classifica.

La "febbre" comincia a salire e gli appassionati, come gli addetti ai lavori, si lanciano in pronostici, fantasticando su chi potrà salire sul gradino più alto del podio nella gara e nel campionato.

Il responso del Rally 2 Valli, tappa precedente della serie tricolore, ha lasciato tutto apertissimo: dopo il suo svolgimento la situazione di classifica si è fatta ancora più incerta, corta, anzi cortissima, con i primi quattro, scarti attuali compresi, racchiusi in meno di 10 punti.

Nessuna certezza, quindi, se non sul fronte dello spettacolo, che promette di essere elettrizzate. Sarà una lotta sul filo di lana, aperta ad ogni scenario. La sfida prenderà forma su un tracciato agonistico con 120,390 chilometri di Prove Speciali, otto totali, due da ripetere due volte, una per tre volte (la più lunga del rally), oltre alla "Superprova" che aprirà la contesa venerdì 22 novembre a metà pomeriggio (ore 15:05), dopo la partenza prevista da Montalcino-Piazza del Popolo alle 14:30.

Le restanti sette "piesse" saranno disputate sabato 23 novembre, con uscita dal riordinamento notturno di Montalcino alle 7:01 e bandiera a scacchi che sventolerà sempre in Piazza del Popolo a Montalcino dalle ore 16:00.

Fonte | MGTCOMUNICAZIONE
Foto | LUCA BARSALI

  • shares
  • Mail