Trofeo Italia Storico, a Rossi l'ultima del 2019

Va agli archivi la migliore stagione della storia della serie

Nonostante una lieve contrazione a livello iscritti, dovuta alla stagione ormai in dirittura d'arrivo, il Trofeo Italia Storico si mantiene ad ottimi livelli anche per la prova finale del campionato, sempre ovviamente a Magione. A vincere è una Porsche 911 2.Gruppo, pilotata dal toscano Vincenzo Rossi. Nella prima parte di gara sono le vetture del 1.Raggruppamento a fare la voce grossa, inizialmente con Matteo Lupi Grassi autore di un ottimo scatto con la sua Austin Sprite Lenham e poi con Massimo Pucci sulla poderosa Marcos Mini; a partire dal nono giro Rossi passa all'attacco, va in prima posizione e vola verso una meritata vittoria. Il podio assoluto lo completano Pucci ed il sorprendente Lupi Grassi. Vediamo ora la classifica dei vari raggruppamenti.

Nel 1.Gruppo Pucci domina con il suo splendido bolide infliggendo un distacco di quindici secondi a Lupi Grassi che pure compie la migliore gara stagionale. Al terzo posto troviamo la Morris Cooper di Franco Ermini che per il rush finale di stagione decide di puntare tutto sulla vettura inglese. Quarto posto di gruppo la Davrian Mk7 di Angelo De Angelis, da sempre appassionato di auto inglesi. Il ternano disputa una ottima gara e probabilmente lo vedremo al via della prossima 2 Ore Anchise Bartoli con questa particolare vettura.

Nel 2.Gruppo detto di un Rossi inarrestabile, il podio viene completato da due Alfa Romeo: la GTV di Ruggero Riva e la Alfasud di Crocchini, separati da appena quattro decimi sotto la bandiera a scacchi. Si fa valere anche Alvaro Bartoli con la Fiat 128 Giannini, quarto di gruppo e staccato di appena due secondi dal duo Riva-Crocchini. Più staccato Giorgio Fiorini con la tradizionale Fiat 128 bianca con striscia tricolore. Ritirato Silvano Brandi per noie meccaniche occorse alla sua Ford Capri; non partito Massimo Riccardi con la Fiat 128 Coupé.

Nel 3.Gruppo si impone un'altra Porsche, la 928 di Alessandro Senegaglia, ma da applausi la gara di Walter Nocci che con la Abarth 595 chiude la corsa con un ritardo di appena quaranta secondi dalla ben più potente vettura tedesca! Per il meccanico di Abbadia San Salvatore ottimo epilogo stagionale e la dimostrazione di avere ancora intatta la classe degli anni d'oro nelle gare Turismo nazionali.

Nel 4.Gruppo troviamo Giovanni Bassi che per l'occasione passa al volante della Peugeot 205 GTI. Una gara difficile per lui, noie tecniche lo fanno chiudere dodicesimo a sette giri dal vincitore Rossi.

La stagione del Trofeo Italia Storico si è chiusa questo weekend, ma alcune delle vetture protagoniste della serie saranno in campo tra due settimane a Magione per la 2 Ore Autostoriche Anchise Bartoli finale del Campionato Italiano Autostoriche su pista.

N.M.B.

  • shares
  • Mail