Primo titolo in Super Cup per la ABS Corse

Stefano Quercioli vince la coppa di classe Turismo 2

Si è chiusa a Magione tre settimane fa, con la prova conclusiva del Trofeo Super Cup, la stagione della ABS Corse. La squadra di Reggello è riuscita a conquistare il prestigioso titolo di classe Turismo 2 con Stefano Quercioli e la sua Seat Leon Supercopa. Un successo tutt'altro che scontato, ottenuto superando mille difficoltà. A cominciare dalla prima gara di Magione, con una collisione nelle battute finali della prima manche che ha costretto lo staff della squadra toscana ad una corsa contro il tempo per riparare la Leon in tempo per la gara decisiva. La Seat è riuscita a partire appena in tempo, e Quercioli si è prodotto in una estenuante rimonta che però è stata "stroncata" da una neutralizzazione finale. Le conseguenze della toccata di Magione hanno poi precluso a Stefano la partecipazione alla gara di Franciacorta, e Quercioli è tornato in campo direttamente a Misano Adriatico: dopo il successo di classe in Gara 1, nella seconda manche una collisione con la Seat Leon Cup Racer di Marco Maranelli ha obbligato il toscano a fermarsi lungo la pista. Dopo le necessarie riparazioni che hanno precluso la possibile partecipazione alla gara di Adria, è arrivata la tappa casalinga del Mugello. La Leon Supercopa si è rivelata un razzo, ed in prima manche Quercioli è giunto sesto -in un gruppo di 50 auto!!- dopo un aspro duello con la Seat Leon Supercopa del gettonatissimo locale Sandro Bettini. In seconda manche sarebbe arrivato un piazzamento a ridosso del podio assoluto se un errore non avesse fatto perdere posizioni preziose a Quercioli. Alla fine però è arrivato un buon ottavo posto assoluto e secondo in Turismo 2 dietro a Bettini. Ad Imola, altra gara sfortunata con un problema al motore già nella prima manche, mentre Stefano stava duellando per il podio con Gutsul, Tobia Zarpellon, Malvestiti e Cesari. Un guasto talmente grave da impedirgli di effettuare gara due. La Leon è poi tornata in campo a Magione per la finale di campionato, registrando la quinta partecipazione stagionale e mettendo le mani sul titolo di categoria. Quercioli si è fatto valere con un sesto ed un decimo posto assoluti. Peccato per l'errore al Cavatappi in seconda manche, che ha impedito a Stefano di ambire ad un piazzamento nella Top Five. Con il decimo posto della seconda manche è andato agli archivi il 2019 di Quercioli, con qualche rimpianto ma anche la soddisfazione di avere sempre tenuto duro centrando il titolo. Ed anche le Toyota Corolla TS del team toscano si sono rivelate estremamente performanti. Giuseppe Iuorio è rimasto a lungo in lotta per il titolo di classe Turismo 4 ed è riuscito anche a conquistare due vittorie di classe, nella seconda manche di Magione 1 e nella seconda manche della bagnatissima gara di Misano Adriatico dopo una rincorsa estenuante alla Peugeot 206 di Gianfranco Billo. Per Iuorio una stagione molto positiva, chiusa col quarto posto nella classifica Turismo 4, superato in extremis da Michele Febbraro. La Toyota Corolla TS si è rivelata una auto performante, in grado di tenere testa alle Civic e 206 avversarie ed anche particolarmente robusta come ha dimostrato l'incidente della prima manche della finale di Magione. La Toyota dopo la collisione al Cavatappi ha proseguito senza battere ciglio e, senza la rottura di un giunto, avrebbe regolarmente chiuso la gara. Impresa poi riuscita nella seconda manche, con tanto di magnifico sorpasso ai danni della Bmw 318 di Gianni Bellandi alla Vecchi Box che gli ha fruttato gli applausi del pubblico, che comprendeva anche il "big" del CIVS motociclistico Sacha Mannini. Ed oltre a Iuorio, ad Imola si è vista anche la seconda Toyota Corolla TS del team toscano, pilotata dal meccanico Alessio Bianchi. Un debutto eccellente il suo, che sarebbe stato coronato da una perentoria vittoria di classe in Gara 2 senza la "discutibile" bandiera rossa sventolata proprio sul rettifilo d'arrivo. Un "intoppo" che ha relegato Bianchi al secondo posto in Turismo 4 dietro alla Peugeot 206 di Fausto Amendolagine e davanti a Iuorio. Ed ora ABS Corse si prepara al 2020, che vedrà la squadra toscana ancora impegnata nel Trofeo Super Cup con obiettivi ambiziosi a livello Assoluto.

N.M.B.

  • shares
  • Mail