12h Gulf, grande gara per Valentino Rossi!

Terzo assoluto nella gara dominata dalle Audi R8 di Attempto

Dominio delle Audi R8 GT3 PRO di Attempto Racing alla 12 Hours Gulf di Yas Marina, ma grandissima gara per Valentino Rossi che si conferma ad alti livelli anche su quattro ruote. Christopher Mies, Dries Vanthoor e Rinat Salikhov sbancano la edizione 2019 del prestigioso evento di Abu Dhabi, precedendo di oltre un minuto e mezzo i compagni di team Nicholas Foster, Murod Sultanov e Mattia Drudi. Il giovane romagnolo conferma così le sue enormi potenzialità ed è il migliore degli italiani al traguardo, senza però guastare più di tanto la festa al "Dottore" che con il fratellastro Luca Marini ed "Uccio" Salucci completa il podio con la Ferrari 488 di Kessel Racing. Per Rossi anche la vittoria in GT3 Pro-Am battendo la Audi R8 schierata da un certo Uwe Alzen... Anche nella GT3 AM risuona alto l'inno di Mameli grazie a Loris Capirossi e Niki Cadei, vincitori di classe con il lussemburghese De Bernardi nonché ottimi settimi assoluti sempre su una veloce Ferrari 488 di Kessel. Al secondo posto di classe, piuttosto staccata, è la Ferrari 488 della AF Corse pilotata tra gli altri da Tani Hanna e Rui Aguas. Per la squadra di Amato Ferrari un weekend davvero intenso essendo impegnata anche nel vicino Bahrain nell'ultima tappa del WEC 2019/2020 prima della "sosta invernale". E sempre in classe GT3 AM terzo posto per la Ferrari 488 che Kessel schiera per il nostro Marco Zanuttini, affiancato da Cuhadaroglu, Perel e Hartshorne che porta la vettura sotto la bandiera a scacchi. Il bilancio degli italiani viene impreziosito anche dal terzo posto conseguito nella GT3 PRO AM dalla Lamborghini Huracan LP Racing di Pirri, Costantini, Liang e Mardini, tutti nomi molto noti nell'universo delle gare GT nostrane. Anche in GT4, classe dominata dalle McLaren della britannica Balfe Motorsport, arriva un po' di gloria per i colori nostrani con il terzo posto di classe della Mercedes AMG di SVC con al volante anche Michele Camarlinghi e Stefano Monaco. In GT Cup 1, dominio delle Lamborghini con la vettura di Art Line Team Georgia saldamente prima grazie anche all'ottima guida dell'ex-formulista Sergey Afanasiev, ma la GDL Racing artiglia il terzo posto di classe grazie a Cordoni, Murroni e Negro. La GDL Racing fa risultato anche in GT Cup 2 con la Porsche 991 di Hussein, Vukov e Jim Michaelian che arriva seconda dietro la Porsche della francese 3Y Tecnology. Per contrasto, si registrano anche due "nostre" vetture costrette anzitempo ai box per problemi tecnici. La Porsche 911 GT3 R che Dinamic schiera per Pampanini, Calamia e Jacoma si ferma a poco meno di due ore dalla conclusione, mentre l'equipaggio "rosa" di Iron Lynx desiste già nelle prime battute della seconda frazione di gara con la Gatting al volante. Un peccato perché la Ferrari 488 pilotata anche da Rahel Frey e dalla nostra Manuela Gostner ha completato la prima frazione di gara addirittura al quarto posto, a breve distanza dalla Porsche GT3 di GPX Racing di Hall, Grogor e Goethe poi giunta al sesto posto assoluto finale. Sfigurano i prototipi P3, con la vittoria che va alla Ginetta LMP3 di ARC Bratislava di Muston, Murray e Konopka giunta solo quattordicesima. L'evento non registra particolari contrattempi: nella prima frazione di gara c'è una sola neutralizzazione per un testacoda di Tani Hanna, fermatosi in posizione pericolosa ma poi ripartito coi propri mezzi; nella seconda la vettura di sicurezza accompagna il gruppo per sei giri per rimuovere pezzi di gomma lasciati da una vettura vittima di una foratura. Le condizioni meteo ottimali fanno sì che la gara termini in maniera lineare con grande soddisfazione per gli organizzatori ed il sempre numeroso pubblico locale.

N.M.B.

  • shares
  • Mail