WRC 2020: Toyota punta in alto nel mondiale rally

Si profila una stagione sportiva molto vivace nella massima serie dei rally, con Toyota pronta a giocare un ruolo di primo piano con la Yaris WRC 2020.

Il Toyota Gazoo Racing World Rally Team ha scelto il Salone dell'Auto di Tokyo per presentare la Yaris WRC e i suoi equipaggi del mondiale rally 2020 Sébastien Ogier/Julien Ingrassia, Elfyn Evans/Scott Martin e Kalle Rovanperä/Jonne Halttunen. Il pubblico di casa ha abbracciato con affetto l'iniziativa, baciata in modo caloroso dai fan del Sol Levante.

Questa è la prima volta che il team inizia l'anno in Giappone, sperando magari di trarre linfa dall'aria domestica per confermare e migliorare gli ottimi risultati raccolti nell'ultimo biennio. Ricordiamo che Toyota ha vinto con Ott Tanak il titolo piloti 2019, aggiunto alla corona dei costruttori messa in cassa nel mondiale rally 2018.

Per rafforzare le sue credenziali in vista della nuova stagione agonistica, la Yaris WRC è stata ulteriormente perfezionata, con nuovi sviluppi per il 2020, tra cui una riduzione di peso e un motore aggiornato. Il team intende combattere al vertice su tutti i fronti, a partire dal Rally di Monte Carlo (23-26 gennaio), giovandosi anche dell'apporto dei nuovi piloti, che offrono un eccitante mix di velocità, esperienza e giovinezza.

Queste le parole di Tommi Mäkinen (Team Principal di Toyota Gazoo Racing World Rally Team): "È bello essere in Giappone per lanciare la nostra stagione con i nuovi piloti e con i nostri tifosi. All'esterno la Yaris WRC sembra simile a prima e per lo più stiamo mantenendo lo stesso pacchetto che è stato forte in molte condizioni diverse nella scorsa stagione agonistica. Ma abbiamo lavorato per apportare alcuni piccoli interventi, che dovrebbero migliorare il quadro. Nel 2020 avremo un'auto più leggera e potente. Sono fiducioso che i nostri talentuosi nuovi piloti si sentiranno rapidamente a loro agio e che si possa puntare di nuovo in alto".

  • shares
  • Mail