F1: Rosberg: "La Red Bull resta il punto di riferimento, nonostante le nuove regole"

rosberg

La Red Bull continuerà a stabilire il ritmo della Formula 1 anche nel 2012. Questo è il parere di Nico Rosberg. Anche se McLaren, Ferrari e Mercedes cercheranno di togliere il primato alla squadra di Milton Keynes, non sarà facile centrare l'obiettivo.

Il pilota tedesco della "stella" crede che il divieto degli scarichi soffiati non rallenterà le 'lattine volanti': "A prescindere dal quadro regolamentare, loro saranno ancora molto forti. Hanno l'esperienza, la struttura e tutti i requisiti per continuare a essere i migliori".

In un quadro del genere gli altri non si arrendono, ma cercano anzi di svolgere al meglio il loro lavoro per tentare il colpaccio. Anche la Mercedes punta al top, dopo due stagioni inferiori alle aspettative. Rosberg è fiduciso sulla possibilità di crescita della sua squadra, che ora offre un mix più equilibrato dei suoi ingredienti.

Dice il talentuoso figlio d'arte: "Ross Brawn conosce quello che ci serve per essere una squadra al vertice. Credo fortemente in lui e ammiro la sua ambizione. Nello staff c'erano già molte persone competenti, ma non erano cresciute insieme in modo corretto, perché non tutti occupavano i posti giusti. Ora le cose vanno decisamente meglio ed abbiamo anche nuove persone in casa. Sono fiducioso".

Via | F1sa.com

  • shares
  • Mail