Marussia rinuncia al Kers per la stagione 2012

marussia

La Marussia (ex Virgin) ha deciso di rinunciare al Kers sulla vettura 2012, perché la squadra ritiene di poter fare meglio sul piano prestazionale concentrando i suoi sforzi su altre aree della monoposto.

Questa linea è condivisa dal direttore tecnico Pat Symonds, convinto di poter ottenere risultati migliori concentrando il lavoro sulle direttrici in atto, senza interferenze che imporrebbero delle revisioni impegnative e costose.

Sebbene la scelta di fare a meno del sistema di recupero dell'energia cinetica comporti un deficit cronometrico rispetto alle auto che ne sono dotate, si tratta di un dazio di pochi decimi al giro. Ben più alto il vantaggio che il team pensa di avere concentrando gli sforzi sugli altri aspetti funzionali del futuro bolide.

Il team principal John Booth, sulle pagine di Autosport, spiega chiaramente il concetto: "Il nostro impegno è focalizzato soprattutto sull'aerodinamica. Questo ci darà i guadagni maggiori. Stiamo lavorando per limare i secondi piuttosto che i decimi, come accadrebbe con il Kers, senza contare le implicazioni in termini di costi connessi a tale dispositivo".

Via | Autosport.com

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: