F1: Button non vuole andare in pensione troppo presto

buttin2

Jenson Button crede che la sua carriera in Formula 1 possa andare avanti ancora per qualche anno. Il pilota inglese della McLaren vuole evitare di ritirarsi troppo presto, per poi pentirsi della scelta e tentare il rientro nel giro, come fatto da Michael Schumacher con la Mercedes.

In quest'ottica Jenson si sente contento del prolungamento contrattuale con il team di Woking, che si inserisce perfettamente nei suoi piani professionali. Lui è sicuro di aver messo la sua carriera sulla strada giusta per il futuro ed è probabile che anche il compagno di squadra Lewis Hamilton estenda l'accordo con la scuderia britannica.

Button, in un'intervista sul Sun, dice che è troppo presto per uscire di scena. Un fatto scontato se si tiene conto del passo incisivo e regolare tenuto lo scorso anno. A non far aleggiare altri propositi nella sua mente concorre anche il ritorno di Kimi Raikkonen: "Mi dice di non lasciare la Formula 1 troppo presto".

Tornando all'attualità, Jenson prevede un campionato 2012 molto combattuto. Concorda con lui Martin Whitmarsh, boss della McLaren, che dice: "Si profila una stagione altamente competitiva. Nessuno, a mio avviso, scapperà facendo il vuoto. I valori saranno più livellati".

Via | F1sa.com

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: