Ferrari: Alonso racconta le prime impressioni sulla F2012

al98

La quarta ed ultima giornata di prove collettive sulla pista di Jerez de la Frontera si è chiusa con un guizzo di Fernando Alonso, che ha messo la sua Ferrari F2012 in cima alla lista dei tempi.

Il lavoro dello spagnolo si è imperniato, come al solito, nell'acquisizione dei dati sul comportamento della nuova monoposto, mettendo a confronto le varie configurazioni. L'obiettivo è quello di comprenderne presto i segreti, per sintonizzarsi al meglio con le frequenze dello sviluppo.

Nel corso della giornata Alonso ha completato 39 giri, il più veloce dei quali in 1'18"877. Con questo risultato l'alfiere iberico del "cavallino rampante" si è posto in cima alla classifica, ma l'autore della performance porta tutti coi piedi per terra: "Il mio tempo vale zero, così come valevano zero quelli dei giorni precedenti".

Sulla "rossa", però, ci sono stati dei progressi: "Credo che dall’inizio della sessione abbiamo migliorato tantissimo, come dal bianco al nero, ma ancora c’è tanto da lavorare, soprattutto sull’aerodinamica e sull’affidabilità. Poi è da vedere se sia un segno di grande forza fare subito tanti chilometri: l’anno scorso il primo giorno abbiamo girato tantissimo, poi sappiamo com’è andata..."

Alonso è convinto che la F2012 abbia ampi margini di miglioramento: "E’ una vettura del tutto nuova, frutto di una filosofia diversa rispetto al passato. C'è ancora molto da fare, ma non ci spaventa. In questi giorni abbiamo fatto tantissimi giri soltanto per raccogliere dati, senza poter intervenire approfonditamente sull’assetto, quindi penso che, quando potremo farlo, migliorerà anche la prestazione".

Via | Ferrari.com

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: