Frank Williams: "Perdere Newey è stato un gravissimo errore"

frank

Frank Williams ammette di aver commesso un grave errore rifiutando di cedere una quota societaria ad Adrian Newey, in cambio della sua permanenza nel team di Grove. Il geniale progettista ha contribuito al periodo glorioso della Williams tra il 1992 e il 1997, prima di lasciare l'azienda perché non accontentato nella richiesta di partecipare al suo capitale sociale.

Il rigetto di quella proposta spinse Newey a passare alla McLaren, dove con la MP4/13 vinse i titoli piloti e costruttori nel 1998. Poi venne il turno della Red Bull, dove l'ingegnere britannico ha dato una formidabile mano d'aiuto alla doppia gloria mondiale degli ultimi due anni, guadagnando il ruolo di tecnico di maggior successo nella storia della F1.

Guardando al passato, Frank Williams riconosce lo sbaglio, che ha portato lentamente la sua squadra fuori dai giochi iridati, con un esito davvero da dimenticare nel 2011: "Adrian voleva una quota, ma non ero disposto a cederla. Con il senno di poi devo dire di aver fatto un grave errore. La mia scelta ha interrotto la partnership con un grande progettista". Ora, però, non è il tempo di leccarsi le ferite, perché il Circus concede spazio solo a chi guarda avanti.

Via | Thef1times.com

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: