Superstars, Audi padrona di Magione

Campionato_Italiano_Superstars_Magione_Audi_Motorsportblog


L'appuntamento umbro della Superstars si è chiuso così come si era aperto, con le due Audi RS4 ufficiali di Gianni Morbidelli e Giorgio Sanna davanti a tutti gli altri, come già visto nelle prove libere e in qualifica. Morbidelli, già autore della “Superpole”, ha preceduto il compagno di squadra dell’Audi Sport Italia Giorgio Sanna; Giuliano Alessi, al volante della BMW 550i della Caal Racing, sale sul terzo gradino del podio.


Max Pigoli, sulla Jaguar S-Type R del Jaguar Dealers Team, quinto al traguardo, mantiene il comando della classifica assoluta con 46 punti davanti al compagno di squadra Alessandro Balzan (37), quarto nella gara di oggi, e a Battaglin (28). Sanna si avvicina al terzetto di testa salendo a quota 26 punti, con Alessi (24) al quinto posto e Morbidelli (23) che sale al sesto posto.


Per il prossimo appuntamento a Misano il 15 luglio Pigoli tornerà a veder azzerato il suo handicap peso non essendo salito sul podio. Morbidelli dovrà invece appesantire la sua RS4 di 30 Kg, Sanna di 20 Kg e Alessi di ulteriori 10 Kg che si andranno ad aggiungere ai 10 che già aveva in questa occasione dopo il terzo posto conquistato a Monza.


Per quanto riguarda la gara, al via - lanciato - Morbidelli mantiene il comando seguito dal compagno di squadra Sanna. Le due Audi dettano il ritmo della gara, con Morbidelli che rimane a lungo l’unico a girare costantemente sotto il minuto e 16, siglando il giro veloce in gara. Con le Audi che appaiono irraggiungibili, decisamente favorite su un tracciato come quello di Magione dalle quattro ruote motrici, alle loro spalle c'è Alessi che recupera dalla quinta posizione con decisione sulle due Jaguar sopravanzando Pigoli (sfavorito dall’handicap peso di 50 Kg) e successivamente Balzan, entrambi al tornante dei “vecchi box”. Nella prima frazione di gara è Benedetti, prima dello stop ai box per problemi meccanici, ad impensierire il leader del campionato Pigoli, con Steven Goldstein (Audi RS4) che si porta poi al sesto posto precedendo sul traguardo Kristian Ghedina (BMW 550i), Alessandro Battaglin (BMW M5) e Moreno Petrini (BMW M5).


Alcune curiosità infine relative alle velocità massime: per tutto il weekend è stata la BMW 550i di Giuliano Alessi la vettura più veloce, capace in occasione delle libere e delle qualificazioni di una velocità massima di 178,4 km/h, scesa in gara a 177,4 km/h. Balzan (Jaguar S-Type R), Benedetti (BMW M5) e Petrini (BMW M5) si pongono al secondo posto di questa particolare classifica con i 174,8 km/h fatti registrare in qualifica, mentre in gara è stato Petrini il secondo pilota più veloce con 173,8 km/h. Sensibilmente più lente le Audi: 171,4 la miglior velocità fatta registrare da Sanna e Morbidelli fra libere e qualifiche, mentre in gara i due piloti si sono attestati rispettivamente su 170,9 e 169,9 km/h.


Nella foto, il podio dell'appuntamento di Magione


Via | eurosuperstars.com

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: