NASCAR: CoT a tempo pieno già dal 2008


Ieri la NASCAR ha ufficializzato che le Car of Tomorrow, create per contenere i costi e rendere più livellate le gare, verranno impiegate a tempo pieno già a partire dalla prossima stagione della Nextel Cup, in anticipo cioè di un anno rispetto al programma annunciato nel Gennaio 2006, che prevedeva 16 gare nel 2007, 26 nel 2008 e l’intera stagione a partire dall’anno successivo.

In questa stagione le CoT hanno gareggiato a Bristol, Martinsville, Richmond, Phoenix e Darlington, di cui solo gli ultimi due sono ovali di distanza superiore al miglio, mentre gli altri sono degli “short track”. La NASCAR ha rilevato che la media del margine di vittoria in queste cinque gare è scesa a 0,505 secondi rispetto agli 1,286 secondi della passata stagione e che 13 squadre hanno usato lo stesso telaio per tre di queste gare, quattro squadre lo hanno utilizzato per quattro volte e un solo team lo ha utilizzato in tutte e cinque le prove.

Con le Car of Tomorrow i migliori sono stati Jimmie Johnson, che ha vinto le prove di Martinsville e Richmond, e Jeff Gordon, che è stato il vincitore delle due prove nei tracciati più lunghi, ovvero a Darligton e Phoenix, mentre la gara d’esordio delle CoT di Bristol è andata a Kyle Busch, con Gordon vincitore della pole. I team sono favorevoli, anche perché i costi in questa stagione sono raddoppiati dalla necessità di gestire due auto, mentre qualche perplessità è sollevata proprio da chi sembra essersi trovato meglio con le nuove vetture.

Senza essere stati su una pista da 1.5 miglia – spiega Jeff Gordon – non vedo come possiamo fare questo salto in avanti. Sono piuttosto ottimista per come le cose sono andate fino ad ora, noi stiamo andando bene, è ovvio. Ma penso che ci siano ancora cose che hanno bisogno di essere sviluppate su questa macchina che ancora non sono a punto”.

Via | NASCAR

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: