Liz Halliday: “Madame Le Mans”


Per il secondo anno consecutivo Liz Halliday sembra la sola donna presente su un lista dei partenti formata da 165 concorrenti che il 16 e 17 Giugno si sfideranno nella 75esima edizione della 24 Ore di Le Mans.

Nelle precedenti due partecipazioni l’ultima donna a tenerle compagnia è stata nel 2005 la bella figlia d’arte Vanina Ickx, ma è dalla passata stagione che la statunitense, che quest’anno ha disputato con la Aston Martin DBR9 del Team Modena la 12 Ore di Sebring nella ALMS e la 1000 km di Monza nella LMES, entrambe concluse con un terzo ed un quarto posto nella classe GT1, è l’unica lady in pista.

Chiuso il contratto con il team inglese sul circuito della Sarthe la californiana, che è anche cavallerizza professionista, sarà presente ancora nella classe LMP2, nella quale ha collezionato un abbandono nel 2005, quando era in testa alla classe, e un 19esimo posto assoluto nel 2006 con la Lola B05/40 della Intersport Racing. Quest’anno, invece, Liz Halliday salirà per la prima volta sulla Courage -AER LC75 della Noel Del Bello Racing, ed avrà come compagni di vettura il francese Romain Iannetta e il russo Vitaly Petrov.

Speriamo che la mia esperienza con i prototipi LMP2 mi consenta di conoscere velocemente l’auto, anche se non salgo su una di queste dalla scorsa stagione nella ALMS”, dichiara Liz Halliday sul suo sito ufficiale. “Del Bello ha messo insieme un bel pacchetto con il motore AER, lo stesso che ho avuto l’anno scorso, e le gomme Michelin. Anche se non ho mai provato il nuovo chassis Courage ho visto cosa ha fatto questo prototipo negli Stati Uniti e quanto forte sia. E’ veramente entusiasmante tornare a Le Mans con un prototipo e non vedo l’ora di incontrare il team e pilotare una Courage”.

Via | www.lizhalliday.com

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: