Fia GT1 e GT3: fine settimana positivo per le Ferrari di AF Corse

af corse racing

Il weekend di Zolder è andato in archivio con note felici per le Ferrari 458 Italia "AF Corse". Le vetture del "cavallino rampante" portate in pista dal team piacentino hanno raccolto vittorie e podi nella sfida del Belgio.

A guadagnare gli onori della gloria nel Fia GT3 European Championship sono stati Gaetano Ardagna e Giuseppe Cirò, che hanno vinto le due gare, dimostrando di avere un buon passo fin dalle qualifiche. Nei match decisivi il loro ritmo è diventato irresistibile per chiunque altro, portandoli sul gradino più alto del podio in entrambe le occasioni.

Risultato di prestigio anche per Stefano Gai e Micheal Lyons sull'altra 458 di "AF Corse". La coppia italo-inglese è giunta terza in gara 1, a pochi centesimi dalla vettura che li precedeva. Quinto posto per loro, invece, in gara 2, dove hanno recuperato terreno dopo una partenza non troppo felice.

af corse racing
af corse racing
af corse racing
af corse racing

af corse racing
af corse racing

Leadership di classifica nella categoria per Ardagna e Cirò, ma anche per il gruppo di Amato Ferrari, che raccoglie risultati positivi anche in Fia GT1, dove nella Championship race Filip Salaquarda e Toni Vilander hanno strappato un buon terzo posto, rifacendosi della tredicesima piazza ottenuta nella Qualifying race.

I due hanno dimostrato di essere molto veloci durante le prove libere, a bordo della loro 458 Italia. La pioggia ed il tempo instabile del fine settimana, però, hanno giocato ancora una volta un ruolo rilevante durante le qualifiche e nella prima delle due gare. Meno felice il piazzamento di Francesco Castellacci ed Enzo Ide, che hanno chiuso la Qualifying race in settima posizione. Non male se si considera che partivano dalla pit lane per un problema tecnico che li ha costretti al rientro ai box durante il giro di formazione.

Nella Championship race, invece, la coppia ha terminato all’undicesimo posto. In questo caso il risultato è stato condizionato da una tamponata subita da Castellacci nel giro di uscita dal pit stop. Dopo essersi girato, il pilota romano ha riguadagnato la pista con la sua Ferrari, perdendo circa 40 secondi. Nonostante questo e i danni riportati dopo il contatto, è risultato tra i più veloci in pista durante il suo stint, staccando tempi sempre tra i primi tre di ogni giro.

Via | AFcorse.it

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: