WTCC: D'Aste spera nel caldo e nel balance of performance a Slovakiaring

d'aste

I quasi sei chilometri dello Slovakiaring saranno il teatro questo weekend del quarto appuntamento del Campionato del Mondo Turismo. Un debutto assoluto quello del Fia WTCC nell’autodromo alle porte di Bratislava, dove lo spettacolo sicuramente non mancherà.

Se nella classifica assoluta si registra un dominio Chevrolet, nello Yokohama Driver’s Trophy è lotta aperta tra Pepe Oriola (Seat) e Stefano D'Aste (BMW), divisi da soli 5 punti in campionato. Il simpatico pilota italiano, in forza al Team Wiechers Sport, arriva da tre vittorie, una in ogni round del calendario, l’ultima delle quali conquistata due settimane fa sul tracciato cittadino di Marrakech.

La vigilia della gara slovacca sarà piena di interrogativi per D’Aste, poiché la Federazione ha deciso di gravare le Bmw 320 TC di ulteriori 20 Kg di zavorra senza un apparente motivo, come spiega lo stesso driver genovese: "Sinceramente non capisco perché dopo Marrakech abbiano deciso di affibbiare questo carico supplementare alle Bmw".

"Le prime gare -dice D'Aste- hanno chiaramente dimostrato come le prestazioni fossero bilanciate, non ultimo il giro più veloce realizzato da Oriola con la Leon in Gara 1 in Marocco. In più, oltre ad aver aumentato il peso alle 320, hanno tolto 10 Kg alle Focus, Leon TDI e Leon 1.6… Ora, a mio avviso, la situazione non è più tanto livellata. Per quanto riguarda la prossima gara, lo Slovakiaring è un circuito che non conosco, l’ho provato solamente al simulatore e penso che se farà caldo potrò essere avvantaggiato sul passo gara e sul consumo degli pneumatici dati i lunghi curvoni presenti. Sicuramente soffriremo meno in gara che non in qualifica ma prima delle prove libere è difficile fare delle previsioni".

Via | Prsmedia.it

  • shares
  • Mail