997 GT3: Casa – Ufficio … Pista





Interessante la documentazione, fotografata dagli utenti di rennlist, che accompagnerà la presentazione della Porsche 997 GT3 al prossimo salone di Ginevra, un mezzo da pista ottimo per le gare ed eccezionale per i trackdays.
Il cuore sarà ancora una volta il 6 cilindri Boxer da 3.6 litri, sviluppato per arrivare a 420CV a 7600 g/m con una potenza specifica di 116 Cv/l, ed una coppia massima di 405 Nm a 5500 g/m. Complice anche il peso di 1395 kg (DIN), ne risulta un’accelerazione 0-100 km/h in 4.3 sec ed 8.7 sec per arrivare a 160 km/h, con una velocità massima di 310 km/h.
Di serie è disponibile il sistema di sospensioni regolabili PASM, apprezzato in alcuni casi, non amato, invece, dai puristi che affrontano soprattutto l’asfalto dei circuiti, mentre l’altro elemento che divide il popolo dei piloti è la presenza dello sterzo a rapportatura variabile. Detto questo sembra che tutto il resto debba fare la felicità di molti.

La GT3 calza pneumatici grandi (235/35 ZR19 e 305/30 ZR19) con cerchi da 8.5 e 12 pollici (e distanziali da 5mm al posteriore) che ospitano un sistema frenante convenzionale, composto da 4 dischi da 350mm forati ed autoventilanti, con pinze a 6 pistoncini all’anteriore e 4 al posteriore. In alternativa sono disponibili i freni carboceramici, ampiamente testati nel Porsche Michelin Supercup, che riducono il peso del 50% rispetto ai normali dischi in metallo.


Nell’abitacolo l’ambiente è completamente pensato per l’utilizzo sportivo, la strumentazione è ben leggibile, con il contagiri perfettamente centrale, una zona rossa da 8400 g/m e con la novità di un indicatore di cambiata. Per correre tra i cordoli l’optional senza costo aggiuntivo più interessante che viene offerto è il Clubsport package. Questo include una gabbia di protezione posteriore, collocata immediatamente dietro ai sedili anteriori (visibile in alcune foto), cinture a sei punti, estintore con relativo supporto, e staccabatteria fornito direttamente da Porsche Motorsport. Per accedere all’opzione Clubsport è, però, necessario l’acquisto dei sedili alleggeriti in carbonio, direttamente derivati dalla Carrera GT, rifiniti con materiali ad innesco di fiamma ritardato, e nei quali non è previsto l’alloggiamento degli airbag laterali, sostituiti da un materiale protettivo antimpatto montato direttamente sulle portiere. Infine per coloro che avessero la necessità di montare anche la gabbia di protezione anteriore, indispensabile per partecipare alle gare titolate FIA, la richiesta andrà fatta direttamente al reparto Porsche Motorsport.

[Via: autoblog.com]









  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: