Formula1: dal 2008 più spazio ai giovani!

Foto dei pilti di F1 stagione 2007

L'attuale stato di salute della Formula1 continua a subire la pressione data dall'assenza di un grande spettacolo che la serie in passato ha regalato. Un fattore che potrebbe essere favorita anche da un maggiore ricambio generazionale, e del quale sembrano essere sempre più coscienti anche i team.
A riguardo, proprio le squadre di Formula Uno starebbero seriamente considerando un piano per rendere obbligatoria, fin dal prossimo anno, una serie di test riservati ai giovani.
La riduzione dei giorni di test che è stata imposta quest'anno ha portato ad una drastica riduzione dell'utilizzo dei giovani collaudatori: essendoci pochissimo tempo per provare, infatti, i team preferiscono portare in pista i piloti titolari, o almeno dei collaudatori esperti come ad esempio Marc Gene e Pedro De La Rosa.

Questa nuova tendenza oltretutto, potrebbe avere un effetto pericoloso sul futuro con il rischio di ritrovarsi con una nuova generazione di piloti che non ha la necessaria esperienza per esprimersi ai massimi livelli.
Ecco perchè uno dei temi principali nella discussione riguardo alla regolamentazione dei test 2008 è proprio l'idea di creare delle sessioni riservate ai piloti più giovani.
Un idea confermata dai diretti interessati come ha dichiarato Pascal Vasselon della Toyota: "Dobbiamo imporre dei giorni di test riservati ai giovani. Ufficialmente non ci sono ancora state proposte, ma credo che delle sessioni dedicate esclusivamente ai collaudatori possa essere una buona idea".
Al quale fa eco il direttore tecnico della Renault, Pat Symonds: "Negli accordi sui test abbiamo diverse categorie: Shakedown, test in circuito, test aerodinamici. Penso che sarebbe interessante introdurre una nuova categoria riservata a quei piloti che non hanno mai guidato una Formula Uno".

Tutte idee, aggiungiamo noi, che di sicuro potrebbero fare bene anche allo spettacolo.
Che ne pensate?

Via | SportAutoMoto

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: