F1, in casa Mercedes si potrebbe aprire la prospettiva degli ordini di scuderia

norbert haug

Con Michael Schumacher vittima della cattiva sorte, in casa Mercedes potrebbe farsi largo l'ipotesi di ordini di scuderia nei casi ove questi fossero fruttuosi sul piano del bilancio complessivo della squadra.

Il sette volte campione del mondo, autore del miglior tempo in prova nel Gran Premio di Monaco di Formula 1, è stato costretto a scattare dalla sesta posizione in griglia per la penalità a suo carico varata dai commissari di Barcellona.

Già questo ha smorzato la gioia dell'asso di Kerpen, la cui gara di Montecarlo si è conclusa con il ritiro, per un problema tecnico alla sua monoposto. Evidentemente la fortuna non gira a favore di Schumacher in questa fase, come sottolinea Niki Lauda: "Michael ha veramente una grande iella negli ultimi tempi".

Il pilota tedesco della Mercedes si trova indietro in classifica, con soli 2 punti all'attivo, contro i 59 del compagno di squadra Nico Rosberg che, dopo sei gare, paga un ritardo di 17 punti su Fernando Alonso, leader provvisorio fra i conduttori. Con il Kaiser così staccato a quasi un terzo della stagione ci si interroga su cosa potrebbe succedere qualora egli si trovasse in gara davanti a Rosberg nel prossimo futuro.

Il tema degli ordini di scuderia, in quest'ottica, torna d'attualità, ma Norbert Haug, capo delle attività sportive della "stella", glissa sul tema: "Affronteremo la questione quando sarà il momento. Non credo che daremo degli ordini, ma penso che i nostri piloti sapranno cosa fare".

Via | F1sa.com

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: