GP Canada F1: vince Lewis Hamilton

hamilton

Lewis Hamilton vince il Gran Premio del Canada di Formula 1, che si è appena concluso sulla pista di Montreal. Il pilota inglese della McLaren incassa un successo importante sull'isola di Notre Dame, davanti a Romain Grosjean, giunto in piazza d'onore con la Lotus. Terzo posto per Sergio Perez, che mette la sua Sauber davanti alla Red Bull di Sebastian Vettel. Poi Fernando Alonso, quinto al traguardo con la Ferrari. Dietro di lui Nico Rosberg, Mark Webber, Kimi Raikkonen, Kamui Kobayashi e Felipe Massa, ultimo della top ten. Ma andiamo alla cronaca della gara.

Al via Vettel scatta bene, conservando la leadership. Restano immutate le posizioni alle sue spalle, con Hamilton davanti ad Alonso. Poi Webber e Rosberg, che dopo pochi chilometri deve cedere il quinto posto a Massa. Anche Di Resta supera il tedesco della Mercedes, il cui ritmo non è brillante in questa fase della corsa.

Al sesto giro il brasiliano della Ferrari va in testacoda, dopo un bloccaggio delle ruote anteriori. Questo "scherzo" costa nove secondi al paulista, che perde con gli interessi quanto di buono era riuscito a costruire fino a quel momento. Ora si trova in dodicesima piazza, con le gomme spiattellate, anche se dai box non arriva alcun richiamo per una sosta anticipata. Il suo rientro avverrà al tredicesimo passaggio.

La situazione di testa non cambia, con Vettel davanti ad Hamilton, Alonso, Webber, Di Resta, Rosberg, Grosjean, Schumacher e Button, costretto a guardare gli avversari dalla nona posizione, seguito di Raikkonen, che chiude la top ten. Il finlandese della Lotus, alla quattordicesima tornata, supera il britannico della McLaren, il cui ritmo è deludente.

Poco dopo, l'interprete del team di Woking rientra ai box per cambiare le gomme. Poi è il turno di Vettel e degli altri. Alonso rientra dopo i diretti rivali e torna in pista davanti ad Hamilton, che nel frattempo ha passato Vettel. Poco dopo l'asso di Stevenage supera anche lo spagnolo del "cavallino rampante", recuperando la leadership della corsa. A questo punto la situazione sembra stabilizzarsi, almeno sul fronte delle prime tre posizioni.

Attorno al 46° giro il DSR della Mercedes di Schumacher resta bloccato in posizione aperta. Il tedesco, che ha scarso grip in frenata, rientra ai box per consentire ai meccanici di richiuderlo manualmente, ma l'operazione non riesce. Per l'asso di Kerpen il ritiro è inevitabile. Continua, dunque, la sua fase sfortunata.

L'attenzione di tutti è però concentrata sulla linea di testa, dove qualche cambiamento potrebbe giungere in occasione del secondo pit stop. Questo arriva al cinquantesimo passaggio per Hamilton, che perde un po' di tempo per un dado che non si avvita nei tempi previsti. Alonso passa al comando, seguito da Vettel con la Red Bull. L'anglocaraibico della McLaren è però all'attacco, come dimostra la sua sequenza di giri veloci, che erodono il vantaggio della coppia al vertice.

Grosjean è quarto, anche lui con un passo brillante. Si annuncia un finale di gara incerto e scoppiettante. Hamilton si avvicina a Vettel, che supera facilmente al sessantaduesimo giro, prima di una nuova sosta ai box del tedesco. Ora nel mirino della McLaren c'è la F2012 di Alonso, scavalcato senza problemi pochi minuti dopo. L'asturiano di Maranello, ormai senza gomme, viene passato anche da Grosjean. Poi il ferrarista cede la posizione a Perez. Alla fine deve accontentarsi del sesto posto. Gli onori della gloria vanno ad Hamilton, che scrive il settimo nome diverso nell'albo d'oro delle sette gare disputate quest'anno. L'asso di Stevenage passa anche al comando della classifica conduttori. Per lui è un successo su tutti i fronti.

GP Canada F1, ordine d'arrivo:

01. Hamilton McLaren-Mercedes 1h 32:29.586
02. Grosjean Lotus-Renault + 2.513
03. Perez Sauber-Ferrari + 5.260
04. Vettel Red Bull-Renault + 7.295
05. Alonso Ferrari + 13.411
06. Rosberg Mercedes + 13.842
07. Webber Red Bull-Renault + 15.085
08. Raikkonen Lotus-Renault + 15.567
09. Kobayashi Sauber-Ferrari + 24.432
10. Massa Ferrari + 25.272
11. Di Resta Force India-Mercedes + 37.693
12. Hulkenberg Force India-Mercedes + 46.236
13. Maldonado Williams-Renault + 47.052
14. Ricciardo Toro Rosso-Ferrari + 1:04.475
15. Vergne Toro Rosso-Ferrari + 1 giro
16. Button McLaren-Mercedes + 1 giro
17. Senna Williams-Renault + 1 giro
18. Kovalainen Caterham-Renault + 1 giro
19. Petrov Caterham-Renault + 1 giro
20. Pic Marussia-Cosworth + 2 giri

Giro più veloce:

Vettel 1:15.752

Classifica Conduttori:

01. Lewis Hamilton (McLaren) 88 punti
02. Fernando Alonso (Ferrari) 86
03. Sebastian Vettel (Red Bull) 85
04. Mark Webber (Red Bull) 79
05. Nico Rosberg (Mercedes) 67
06. Kimi Räikkönen (Lotus) 55
07. Romain Grosjean (Lotus) 53
08. Jenson Button (McLaren) 45
09. Sergio Pérez (Sauber) 37
10. Pastor Maldonado (Williams) 29
11. Kamui Kobayashi (Sauber) 21
12. Paul Di Resta (Force India) 21
13. Bruno Senna (Williams) 15
14. Felipe Massa (Ferrari) 11
15. Nico Hülkenberg (Force India) 7
16. Jean-Éric Vergne (Toro Rosso) 4
17. Daniel Ricciardo (Toro Rosso) 2
18. Michael Schumacher (Mercedes) 2
19. Charles Pic (Marussia) 0
20. Timo Glock (Marussia) 0
21. Narain Karthikeyan (Hispania) 0
22. Heikki Kovalainen (Caterham) 0
23. Pedro de la Rosa (Hispania) 0
24. Vitaly Petrov (Caterham) 0

Classifica Costruttori:

01. Red Bull 164 punti
02. McLaren 133
03. Lotus 108
04. Ferrari 97
05. Mercedes 69
06. Sauber 58
07. Williams 44
08. Force India 28
09. Toro Rosso 6
10. Caterham 0
11. Hispania 0
12. Marussia 0

  • shares
  • Mail