Mauro Forghieri: "La Ferrari può recuperare il gap"

mauroforghieriAnche l’ing. Mauro Forghieri, mitico progettista della Ferrari ai tempi del Commendatore, analizza le ragioni del regresso delle Rosse rispetto all’avvio di stagione. Dice il tecnico: “Il buon inizio era dovuto alla maggiore capacità del Cavallino di interpretare le gomme della Bridgestone”.


Poi aggiunge: “La macchina ha un’aerodinamica sofisticata, che ha insegnato qualcosa ai concorrenti. Può darsi che sia una caratteristica che non si adatta altrettanto bene a circuiti come quello di Montreal, che dal punto di vista tecnico è poco significativo, o come Indianapolis”.

L’ingegnere ammette però che le Ferrari “sono un pò più lente, in tutti i giri. In questo momento Hamilton e Alonso sono superiori a Massa, mentre Raikkonen dovrebbe riuscire, a breve, ad alzare il suo livello di competitività. Forse il finlandese non si trova ancora alla perfezione nel nuovo ambiente e non riesce a trovare il bandolo della matassa”.

Il tecnico conclude con un messaggio di speranza: “La Scuderia è dotata di mezzi e uomini adatti per risalire presto la china. La galleria del vento è una delle migliori, la parte aerodinamica è di primissimo livello e lo staff è lo stesso che ha portato alle vittorie degli scorsi anni. E’ vero che non c’è più Brawn, ma le persone rimaste fanno un grande lavoro”. Quindi non è il caso di fare drammi.

Via | Eurosport.com

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: