GP Gran Bretagna F1: i commenti in casa Ferrari

stefano domenicali

Fernando Alonso stava quasi per guadagnare il successo nel Gran Premio d'Inghilterra di Formula 1, ma a pochi giri dalla bandiera a scacchi il pilota spagnolo della Ferrari ha dovuto cedere il comando della gara a Mark Webber, che ha tagliato per primo la linea del traguardo.

La sfida di Silverstone è stata comunque positiva per il team di Maranello, al suo miglior risultato di squadra del 2012, grazie al quarto posto di Felipe Massa, abbinato alla piazza d'onore del compagno di squadra, che conserva il comando della classifica conduttori, mentre la scuderia del "cavallino rampante" occupa il secondo posto in quella costruttori.

Comprensibile la gioia di Stefano Domenicali: "Abbiamo raccolto trenta punti molto pesanti a Silverstone. Fernando ha fatto ancora una volta un'ottima gara, l'ennesima della sua stagione. Sono particolarmente contento per la bella prestazione di Felipe, cui va un bel risultato. L'obiettivo, ora, è quello di migliorare la vettura, soprattutto sul fronte della velocità di punta".

Ecco il resoconto di Alonso: "Quando fai quasi tutta la gara in testa e vieni sorpassato a pochi giri dalla fine hai un po’ di amaro in bocca ma poi rifletti un momento, guardi la classifica e pensi che il bilancio di questo Gran Premio sia molto positivo. Abbiamo proseguito sulla strada giusta: quattro podi nelle ultime cinque gare e il quinto mancato soltanto a pochi minuti dal termine sono una bella striscia di risultati. Dobbiamo continuare così nelle prossime due gare. Poi dobbiamo lavorare molto sulla velocità di punta, soprattutto pensando a circuiti come Spa e Monza. C'è tanto da fare ma, come abbiamo detto diverse volte, abbiamo imboccato un bel sentiero".

Questo il bilancio di Massa: "E' stata una bella gara e sono contento di aver finalmente ottenuto un bel risultato, per me e per la squadra. Corsa dopo corsa la situazione sta migliorando e adesso sono in grado di lottare per il podio: poteva accadere già qui ma era possibile anche a Montreal e a Valencia, il che significa che la prestazione di Silverstone non è stata certo un caso. Dobbiamo continuare a spingere come abbiamo fatto negli ultimi mesi e, ne sono sicuro, i risultati arriveranno. Abbastanza per meritarmi la conferma alla Ferrari? Non vedo ragioni perché non possa accadere se, come ho detto, arriveranno i risultati".

Via | Ferrari.com

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: