Ferrari, Montezemolo tesse le lodi del Mugello

ferrari mugello

In questa fase di riposo della Formula 1, i cui bolidi torneranno a rombare nel weekend del 22 luglio, sono le voci di mercato a dominare la scena. Qualcuno, però, sposta le attenzioni su altri temi. E' il caso di Luca di Montezemolo che, a poche ore dal Gran Premio d'Italia di Motociclismo, parla dell'autodromo del Mugello, dove la sfida andrà in scena.

Il numero uno del "cavallino rampante" vive una sincera ammirazione per la pista di proprietà della Ferrari, non per un fatto di partigianeria, ma per le doti intrinseche del complesso toscano: "Il Mugello è sempre esigente e spettacolare per chi deve guidarci, con due o quattro ruote. Unanimemente riconosciuto come uno degli impianti più all’avanguardia nel mondo, quest'anno ha registrato il ritorno della Formula 1, con una sessione di prove che ha attratto tanto pubblico ed è stata apprezzata da tutte le squadre. Sarebbe un sogno vedere un giorno anche una gara iridata da queste parti..."

L'autodromo della Scarperia è davvero speciale, per il suo andamento planimetrico e altimetrico. Progettato allo stato dell'arte, garantisce massima sicurezza sia ai piloti che al pubblico. Una delle caratteristiche salienti di questo nastro d'asfalto, lungo 5.245 metri, sono i dislivelli, che lo rendono ideale per severi collaudi e test. La tela d'insieme ne fa uno dei circuiti più suggestivi su scala internazionale.

Via | Ferrari.com
Foto | © TM News

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: