Coppa Paolino Teodori: vince Domenico Scola

cronoscalata

In seguito alla decisione dei commissari di sospendere le partenze in gara 2, dopo i primi concorrenti del Gruppo E2 S, per l'impraticabilità del percorso prodotta dal maltempo, l'esito delle posizioni di testa della Coppa Paolino Teodori 2012 è quello scaturito dalla prima salita.

Il successo della sfida ascolana va dunque al giovane Domenico Scola junior, nipote di "Don Mimì", che guadagna il suo primo alloro in una gara valevole per il Campionato Italiano Velocità Montagna.

Dietro di lui è giunto Rosario Iaquinta, primo in CN con l'Osella PA 21 Honda della Catapano Corse, seguito da Omar Magliona, su un modello dello stesso tipo. Quarto crono per Christian Merli, che non è riuscito a trarre il meglio dalla Radical Prosport per leggere imperfezioni all'alimentazione del propulsore ed anche per una debilitante infezione intestinale.

La cronaca della gara dei restanti Gruppi fa riferimento, per quanto riguarda le classifiche di CIVM, all'esito delle due salite. In E1 Italia gli onori della gloria vanno a Fulvio Giuliani, in un finale fortemente condizionato dalla pioggia.

Il bolognese ha tratto vantaggio nella seconda salita dal leggero calo di potenza del quattro cilindri della Lancia Delta Evo Ateneo, che ha reso la vettura più gestibile sull'asfalto bagnato, mentre in precedenza lo aveva penalizzato nel primo e impegno mattutino, andato in scena sull'asciutto. Secondo posto di gruppo per Marco Gramenzi, seguito da Alessandro Gabrielli su Lamborghini Gallardo.

Successo in Gruppo GT per Antonio Forato, su una vettura dello stesso tipo, ma con preparazione diversa. Il trevigiano ha fatto meglio di Sergio Santuccione, secondo con la Porsche 911 GT3 Cup nei colori della ACN Forze di Polizia. Terzo sul podio Ignazio Cannavò, con la Ferrari F430 "Autosport Abruzzo".

Via | Acisportitalia.it

  • shares
  • Mail