Nissan Nismo GT-R Z Tune l’ultima Skyline



Strana storia quella della Skyline, nata nel 1989 per vincere il campionato turismo Giapponese diviene ben presto un fenomeno. Le vendite si impennano sorprendendo gli stessi uomini della Nissan. La sua fama attraversa l’oceano sia verso l’Europa che verso gli Stati Uniti, tutti volevano conoscere meglio l’auto delle meraviglie e ben presto cominciarono ad arrivare i primi esemplari sia in Europa che in USA (ricordiamo che la Skyline non è mai stata importata ufficialmente ne in Europa ne in USA).

E la Skyline mantenne tutto quello che prometteva rivelandosi uno dei migliori telai mai concepiti, un’auto hi-tech in ogni sua componente, estrema, in grado di regalare emozioni uniche e velocità in curva folli ( unico appunto la potenza ferma a 280 CV sottodimensionata per le possibilità del telaio).

La Skyline R34 GT-R è ormai da tempo fuori produzione ma i tecnici della Nismo decidono di resuscitarla con la più potente ed evoluta versione mai realizzata,una Skyline definitiva. Questa vede la luce nell’estate 2005 ed è la GT-R Z Tune prodotta solamente in 40 esemplari, riservati al mercato giapponese ( ma speriamo che ne arrivi qualcuna in Europa ) al prezzo di circa 130.000 Euro.

La Z Tune viene allestita partendo da scocche già esistenti che vengono completamente risaldate, con gli stessi accorgimenti di quelle da competizione, in più sono aggiunte strutture di rinforzo in fibra di carbonio nel tunnel centrale e sui duomi degli ammortizzatori sia anteriori che posteriori. All’anteriore è presente anche una barra duomi in titanio, l’assetto è della Sachs regolabile e il sistema di trazione integrale “Attesa-Pro” è stato riprogrammato nella centralina per inviare più coppia alle ruote anteriori.

Il propulsore è il celeberrimo RB26DETT praticamente analogo a quello della GT 500 da competizione cresciuto di cilindrata da 2.6 a 2.8 litri, le due turbine sono IHI da corsa, la potenza e di 500 CV a 6800 g/m e la coppia di 540 Nm a 5200 g/m. L’impianto frenante consta di enormi dischi da 365mm all’anteriore con pinze Brembo a 6 pompanti e 355mm dietro con pinze a 4 pompanti. Frizione a doppio disco in rame, albero di trasmissione in carbonio e scarico in titanio completano il quadro tecnico di questa arma totale.

All’esterno la Z Tune lascia trasparire tutta la sua cattiveria in perfetto stile JGTC: passaruota allargati, paraurti anteriore con enormi prese d’aria, minigonne laterali e posteriori, spoiler posteriore con aletta regolabile in carbonio, cofano motore con grandi sfiati anch’esso in carbonio, il tutto poggia su stupendi cerchi racing Nismo neri. Il risultato finale è “ The Ultimate GT-R “ come la chiamano i tecnici della Nismo, un’auto perfetta ed evoluta in ogni suo componente, che sfrutta appieno il know-how acquisito in anni di competizioni.

Un’auto in grado di stravolgere le leggi della fisica, sviluppando accelerazioni di quasi 1,5g,e decelerazioni di quasi 2,0g. e di fiondarsi, da curva a curva, con una agilità e una forza sconosciuta alla maggior parte delle auto esistenti sotto la spinta infinita di un propulsore che accelera con la stessa spaventosa forza senza cali fino agli 8000 g/m. Difficile dire se la nuova Skyline che arriverà nel 2007 potrà essere migliore di questa, ma sicuramente la Z Tune resterà per anni un termine di paragone per tutti.







  • shares
  • Mail
41 commenti Aggiorna
Ordina: