F1, Button coltiva due sogni prima del ritiro

jenson button

Jenson Button vuole assicurarsi un altro titolo prima di lasciare la Formula 1. Il pilota inglese della McLaren dovrebbe rimanere nel Circus almeno fino al 2014, ma la permanenza potrebbe essere più lunga.

Dopo aver visto piloti come Michael Schumacher e Kimi Raikkonen lasciare la categoria per poi tornare due o tre anni dopo, Button è determinato a prendere la decisione giusta.

Alla domanda sulla prospettiva del “pensionamento”, posta dal Daily Mail, Jenson ha così risposto: “Il trucco è quello di ritirarsi al momento giusto. Molti piloti si dicono ansiosi di uscire dal giro, per vivere una vita più rilassante, ma poi cambiano subito opinione, perché gli manca la magia del motorsport”.

Per capire l'intensità di guidare una monoposto da Gran Premio –dice Button- bisogna calarsi nel suo abitacolo. Quando si gestisce una macchina del genere a 200 miglia all'ora, il rumore e le vibrazioni sono incredibili. La G-Force, nelle curve veloci, è come se ti volesse strappare la testa. In frenata ci si sente come se la pelle venisse tirata fuori dal corpo. Sudo così tanto durante una gara che perdo tre litri di liquidi. L'adrenalina è tale che il mio cuore batte 150 pulsazioni al minuto. L'esperienza è come nient'altro sulla terra".

Un mondo difficile, quindi, dove però le emozioni sono alle stelle. Ecco perché Jenson non sembra intenzionato a fare presto le valigie. Prima di chiudere l’avventura in Formula 1, il driver d’oltremanica spera di coronare due sogni: vincere un altro titolo e correre l’eventuale gara di Londra: “Un nuovo successo iridato sarebbe fantastico. Inoltre, prima di ritirarmi, mi piacerebbe disputare un Gran Premio nella capitale inglese. Vincerlo sarebbe il modo migliore per uscire di scena”.

Via | En.espnf1.com
Foto | © TM News

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: