La strategia delle gomme potrà fare la differenza

Sarà fondamentale scegliere la giusta strategia di gommeCome sempre Monza sta scaldando gli animi: piloti, team, spy story e competizione stanno calamitando l'attenzione di tutti, e ormai l'attesa è per oggi alle 14.00 quando prenderà il via il Gran Premio di Monza.
Gli occhi sono tutti puntati su Fernando Alonso, che alle polemiche della Spy Story che lo riguardano, sembra aver deciso di rispondere in pista: lo spagnolo è stato l'autentico protagonista del sabato di Monza. Oltre ad essere partito subito velocissimo, girando in 1"21.997 con la specifica delle gome 'soft', il campione del mondo ha ottenuto durante il Q2 anche il giro più veloce della giornata staccando un incredibile 1"21.356.

E domani proprio le gomme potrebbero essere ancora una volta uno dei fattori chiave della gara, come racconta lo stesso Kees van de Grint, responsabile dell'ingegneria in pista di Bridgestone Motorsport: "In qualifica abbiamo visto la conferma delle prime tre scuderie piu' forti in Formula 1 in questo momento, ma dietro i primi sei c'è stata una battaglia estremamente equilibrata per approdare nella top ten, che ha riservato un grande spettacolo".

"Trulli, Rosberg e Vettel, tanto per nominarne tre, hanno girato molto bene. Tutti quanti i piloti, ad eccezione di Vettel, hanno fatto segnare i migliori tempi odierni utilizzando la specifica 'soft' e non ci sono state sorprese sul fronte delle gomme. Credo che domani vedremo cose interessanti a livello di strategie. La cosa cruciale per le squadre sarà scegliere in maniera appropriata la successione nell'uso delle due specifiche in base a come la vettura utilizza le gomme e come le gestisce il pilota nei lunghi stint della gara. Anche il caldo avrà un ruolo importante sull’usura dei pneumatici, in particolare per quelli più morbidi".

Via | F1GrandPrix

  • shares
  • Mail